„In un certo senso, in un senso che ancora non sappiamo del tutto, la capacità di scambiarsi storie ed emozioni private in situazioni pubbliche è una nuova forma di civiltà. E allora la folla non è più un'indistinta emozione, come alle partite di calcio quando la Nazionale vince la finale della Coppa del mondo. La folla non è più un'indistinta rabbia quando accade qualcosa di ingiusto. Perché oggi la folla non è più una folla. Sono nomi storie, ricordi nitidi di quello che un tempo chiamavamo un sentire comune. E che oggi è un narrare, un raccontare individuale. Perché prima le folle entravano nella storia senza distinzione, oggi ci si entra singolarmente, ognuno con una storia tutta sua.“

—  Roberto Cotroneo, da La macro-Storia fatta di micro-ricordi, Sette, 14 settembre 2012
Pubblicità

Citazioni simili

 Fedro photo
 Amaruka photo
Pubblicità
Jack Kerouac photo
Charles Dickens photo
Umberto Agnelli photo
Victor Hugo photo
Jules Renard photo
Pubblicità
Publilio Siro photo
Emil Cioran photo
Pubblicità
Friedrich Nietzsche photo
Alda Merini photo