„A proposito di un film di Sordi e Manfredi sull'Africa, che mi è piaciuto per la giustezza di un'osservazione di fondo, questa: l'italiano, nella sua qualità di personaggio comico, è un tentativo della natura di smitizzare se stessa. Prendete il Polo Nord: è abbastanza serio preso in sé. Un italiano al Polo Nord vi aggiunge subito qualcosa di comico, che prima non ci aveva colpito. Il Polo Nord non è più serio. La vastità della superficie ghiacciata è eccessiva. A che serve? Perché? Non si può far niente per rimediare? Pensa il personaggio comico italiano.
La savana, la giungla, i grandi spazi dell'Africa: due italiani bastano a corromperli. «Dottore!», «Ragioniere!» Non rinunciano ai loro titoli, guardano i grandi spazi, vi si perdono, li percorrono senza convinzione, dubbiosamente, «Con lei in Africa non ci vengo più» eccetera. Quando due italiani si incontrano per caso all'estero, la loro prima reazione è un gran ridere. «Che fai qui?…» «E tu?» Infatti si suppone che se sono fuori casa è per motivi essenzialmente comici: il lavoro, la noia, una curiosità piena di riserve, le donne, i piaceri eccetera.“

Origine: La solitudine del satiro, p. 160

Ultimo aggiornamento 04 Giugno 2020. Storia

Citazioni simili

Maurizio Crozza photo
Lino Banfi photo
Michele Placido photo
Mario Monicelli photo

„I comici italiani fanno un po' l'effetto degli antibiotici, ti distruggono tutto; Roberto invece è un bicchiere di qualcosa che fa sempre bene. Zuccheri, calorie, vampe.“

—  Sergio Saviane scrittore e giornalista italiano 1923 - 2001

Origine: Roberto D'Agostino, Chi è, chi non è, chi si crede di essere, Arnoldo Mondadori, 1988. ISBN 8804313757

Roberto Benigni photo

„Fare il comico oggi penso che sia un lavoro di grande goduria. I comici sono dei grandi masturbatori.“

—  Roberto Benigni attore, comico, showman, regista, sceneggiatore e cantante italiano 1952

E l'alluce fu

Enrico Montesano photo

„Una pubblicazione turistica del governo norvegese consiglia: «Guardando il Polo Nord, la Norvegia è quella a sinistra.»“

—  Ludwig Bemelmans scrittore e pittore tedesco 1898 - 1962

citato in Selezione dal Reader's Digest, settembre 1962

Federico Fellini photo
Antonio Cabrini photo
Ronald Spogli photo
Umberto Eco photo
Gianluca Buonanno photo

„[…] penso che Garibaldi ha unito l'Italia, ma ha diviso l'Africa: ci sono posti del nostro Paese che ricordano l'Africa, dove la mentalità e l'economia non coincidono con la velocità e la produttività del nord.“

—  Gianluca Buonanno politico italiano 1966 - 2016

Origine: Dall'intervista di Andrea de Angelis, Buonanno (Lega): «Oggi la Catalogna, domani la Padania: il sud mi ricorda l'Africa» http://www.intelligonews.it/articoli/11-settembre-2013/12108/buonanno-lega-%C2%ABoggi-la-catalogna-domani-la-padania-il-sud-mi-ricorda-l-africa%C2%BB, IntelligoNews.it, 11 settembre 2013.

Nichi Vendola photo

„Tutti sono convinti che un comico debba far ridere sempre e comunque. […] Invece siamo normali noi comici: abbiamo momenti tristi, una sensibilità come tutti, delle idee che spesso non fanno affatto ridere.“

—  Enzo Braschi attore, comico e scrittore italiano 1949

Origine: Citato in L'altro volto di Enzo Braschi http://www.archiviolastampa.it/component/option,com_lastampa/task,search/mod,libera/action,viewer/Itemid,3/page,45/articleid,0772_01_1993_0025_0154_10884289/, La Stampa, 26 gennaio 1993.

Luca Miniero photo
Umberto Bossi photo
Massimo D'Azeglio photo

„[…] il primo bisogno d'Italia è che si formino Italiani dotati d'alti e forti caratteri. E pur troppo si va ogni giorno più verso il polo opposto: pur troppo s'è fatta l'Italia, ma non si fanno gl'Italiani.“

—  Massimo D'Azeglio politico italiano 1798 - 1866

Origine e scopo dell'opera; vol. I, p. 7
I miei ricordi
Origine: Sarebbe quest'ultima frase all'origine dei motti "Abbiamo fatto l'Italia, ora dobbiamo fare gli italiani", "Fatta l'Italia bisogna fare gli italiani" e simili, genericamente attribuiti a Massimo d'Azeglio. Tuttavia, secondo gli storici Simonetta Soldani e Gabriele Turi, nell'introduzione a Fare gli italiani. Scuola e cultura nell'Italia contemporanea, il Mulino, il motto "Fatta l'Italia bisogna fare gli Italiani" non apparterrebbe a d'Azeglio, ma sarebbe stato coniato nel 1886 da Ferdinando Martini «nel tentativo di "tradurre" il senso politico» (Carlo Fomenti, Siamo una nazione, ma chi ha fatto l'Italia?, Corriere della sera, 17 luglio 1993) di tale frase ne I miei ricordi. Si veda peraltro Giuseppe Fumagalli, Chi l'ha detto?, Hoepli, 1921, p. 208. Ma vd. ora C. Gigante, "'Fatta l'Italia, facciamo gli Italiani'. Appunti su una massima da restituire a d'Azeglio", in "Incontri. Rivista europea di studi italiani", anno 26, fasc. 2/2011, pp. 5-15 http://www.rivista-incontri.nl/index.php/incontri/article/view/18/18.

Indro Montanelli photo

„Fascismo. Il più comico tentativo per instaurare la serietà.“

—  Indro Montanelli giornalista italiano 1909 - 2001

gennaio 1958
I conti con me stesso

Edoardo Sanguineti photo

Argomenti correlati