„Duplice nostalgia possede il core | sul precipizio di profondo abisso, | se nella fosca notte guardiam fisso | torbido l'occhio e la guancia infiammata. || Né angustia allora il terrestre dolore | del mondo di lasciare ansie e tormenti, | e il cordoglio del ciel più addentro senti | com'aura mattutina sospirata. || Tal nostalgia ha il cigno quando geme, | ha la nostra di pianto ultima stilla, | nell'ora triste del dolente addio; || e forse è questo imperscrutabil io | solo un raggio fatal della pupilla | in cui due mondi stanno fusi insieme.“

—  Nikolaus Lenau, Duplice nostalgia, pp. 108-109
Pubblicità

Citazioni simili

Vincenzo Monti photo
Nikos Kazantzakis photo
Pubblicità
Philippe Jaccottet photo
Luigi Alamanni photo
Alessandro Baricco photo
Carlo Innocenzo Frugoni photo
Salvatore Quasimodo photo
Karl Rahner photo
Pubblicità
Paolo Conte photo
Gianluca Nicoletti photo
Alfredo Oriani photo
Pubblicità
 Nesli photo
Publilio Siro photo

„Aimè quanto è triste il dolore che nel tormento on ha voce!“

—  Publilio Siro scrittore e drammaturgo romano 100
Oh quanto è disgraziato chi deve soffrire senza poter parlare!

Frank Zappa photo
Avanti