Frasi di Rino Gaetano

Rino Gaetano foto

207   81

Rino Gaetano

Data di nascita: 29. Ottobre 1950
Data di morte: 2. Giugno 1981

Rino Gaetano, all'anagrafe Salvatore Antonio Gaetano , è stato un cantautore italiano, ricordato per la sua voce ruvida, per l'ironia e i nonsense caratteristici delle sue canzoni, nonché per la denuncia sociale spesso celata dietro testi apparentemente leggeri e disimpegnati.

Rimasto profondamente legato alle sue origini calabresi, rifiutò ogni sorta di etichetta e, a differenza di numerosi suoi contemporanei, evitò di schierarsi politicamente. Nonostante questo, i suoi componimenti non mancano di riferimenti e critiche alla classe politica italiana: Gaetano arrivò in alcuni suoi brani a fare nomi e cognomi di uomini politici del tempo e non solo e, anche per questo, i suoi testi e le sue esibizioni dal vivo furono più volte segnati dalla censura.

Crocevia della sua carriera fu l'esperienza sanremese con il successo di Gianna; per molto tempo infatti gran parte del pubblico italiano lo ha ricordato solo per questo episodio e per questa canzone. I suoi lavori precedenti vennero quasi eclissati dal nuovo successo e ciò che giunse al grande pubblico delle sue canzoni – in primis Gianna – fu soprattutto il nonsense e non tutto ciò che si celava dietro di esso. Tragica e prematura la sua scomparsa: un incidente stradale lo portò via a soli trent'anni.

Il lavoro di Gaetano iniziò ad essere significativamente apprezzato diversi anni dopo la sua morte e molte delle sue canzoni vennero riscoperte soprattutto dopo il 2000, riscuotendo consensi sempre maggiori, in particolar modo tra le nuove generazioni, e conferendo all'ormai defunto cantautore lo status di artista di culto.

Frasi Rino Gaetano


„Nella foresta di faggi segati | le nuvole acerbe di cieli malati, | come gli illusi, le assurde chimere, seguendo l'amore partì il cavaliere. (da E la vecchia salta con l'asta, n.° 6)“

„Nondimeno fece l'antico porporato in groppa | alla giraffa volante in un amore perduto | durante uno Changé les dames. (da Standard, n.° 8)“


„[Sulla parte finale di Nuntereggae più] È uno sfottò come un altro per dire: "Vabbè, visto che vi ho detto 'ste cose, visto che tanto la canzone non fa testo politico, la canzone non è un comizio, il cantautore non è Berlinguer né Pannella, allora a questo punto hanno ragione quelli che fanno solo canzoni d'amore". (p. 41)“

„E poi il ritorno in un paese diviso, | più nero nel viso, | più rosso d'amore. (da Aida, n.° 1)“

„Questo è ping pong. | Il sole, il mare e il vento è ping pong, | l'amore in un momento e poi amarsi amarsi dentro, | tutto è ping pong. (da Ping Pong, lato A, n.° 3)“

„Ma facendo l'amore puoi stare anche giù | perché facendo l'amore su e giù sei sempre su. (da Su e giù, lato B, n.° 4)“

„Se quest'estate andremo al mare, soli, soldi e tanto amore, | e vivremo nel terrore che ci rubino l'argenteria, | è più prosa che poesia. (da Nuntereggae più, lato A, n.º 1)“

„E sparava, correva, rideva, giocava, | cantava una canzone, | una storia di sangue, una storia d'amore. (da Sombrero, lato B, n.° 3)“


„Gianna non perdeva neanche un minuto per fare l'amore. (da Gianna, lato A, n.º 4)“

„Avrei voluto comprare dei fiori, | avrei dovuto trovare l'amore | ma non si compran quadri e cuori, | non si gioca a picche e a fiori con Maria. (da La festa di Maria, n.° 6)“

„Lasciale almeno i ricordi | le loro mani nel chiedere e amore nel dare. (da Cogli la mia rosa d'amore, n.° 4)“

„Cogli la mia rosa d'amore, | regala il suo profumo alla gente, | cogli la mia rosa di niente. (da Cogli la mia rosa d'amore, n.° 4)“


„[«Non credi che dicendo Nuntereggae più si rischi il qualunquismo?»] Si rischia il qualunquismo quando uno attribuisce ad una canzone l'effetto di un comizio politico non quando pensa di scrivere una canzone da ore liete, evasiva [... ] Le mie sono canzoni d'amore per la società.“

„[«Perché parli di varie problematiche sociali in canzoni che poi definisci "evasive"?»] Secondo me esistono dei periodi sociali. Cioè, c'era un periodo di boom economico in Italia, che ci ricordiamo tutti quanti, c'era Paul Anka che faceva Diana, quell'altro che faceva un'altra canzone divertente, Morandi che faceva Fatti mandare dalla mamma a prendere il latte, oggi il latte costa troppo quindi non si può assolutamente parlare di queste cose qui. E si parlava d'amore. Invece, dal momento che il boom economico non c'è più, ci sono dei problemi e chiaramente io, come uomo, non sono cieco. Però, nello stesso tempo, cerco di scrivere canzoni evasive, ma non essendo cieco sono costretto purtroppo a scrivere e cantare canzoni come Fabbricando Case, Stoccolma, Dans le château e Gianna.“

„Supponiamo una stanza, | tu mi aspetti gia da un po', | il telefono squilla | dico forse non verrò, | sapresti tacere il dolore | e non portarmi rancore, | supponiamo che soffri | perché amore non ti do? (da Supponiamo un amore, n.° 5)“

„Amo il sale della terra, | amo il sale della vita, | amo il sale dell'amore, | amo il sale che c'è in te. (da I tuoi occhi sono pieni di sale, n.° 8)“

Autori simili