„Una bellissima fiaba racconta di una fanciulla che cammina in un prato e vede una farfalla impigliata in un rovo. La farfalla, liberata con gran cura, sembra in procinto di volar via, ma poi ritorna indietro e si trasforma in una splendida fata. "Per ringraziarti della tua gentilezza d'animo" dice alla fanciulla "esaudirò il tuo più grande desiderio". La ragazzina riflette un istante e poi risponde: "Voglio essere felice". Allora la fata si piega su di lei, le mormora qualcosa all'orecchio e scompare. La fanciulla diventa donna e nessuno in tutto il paese è più felice di lei. Quando le chiedono il segreto della sua gioia, si limita a sorridere e dice: "Ho seguito il consiglio di una buona fata". Gli anni passano, la fanciulla diventa vecchia ed i vicini temono che il favoloso segreto possa morire con lei. "Rivelaci che cosa ti ha detto la fatina" la scongiurano. La deliziosa vecchina, sorridendo, dice: "Mi ha rivelato che, anche se appaiono sicuri, tutti hanno bisogno di me!". Morale: Tutti abbiamo bisogno uno dell'altro.“

da La coppia amorosa

Ultimo aggiornamento 16 Dicembre 2020. Storia

Citazioni simili

Michael Moorcock photo

„La fanciullezza è il periodo più felice della vita eccetto quando sei fanciullo“

—  Michael Moorcock scrittore britannico 1939

Fanucci, p. 11
Jerry Cornelius: Programma finale

Jacques Maritain photo
Aldo Palazzeschi photo
Sándor Petöfi photo
Aner Shalev photo
Edoardo Bennato photo
Iginio Ugo Tarchetti photo

„Quella vecchia che ha il giovine abbracciato | si volge […] ed era la fanciulla mia.“

—  Iginio Ugo Tarchetti scrittore, poeta e giornalista italiano 1839 - 1869

da Retrospettive

Jean de La Bruyère photo
Lê Quý Đôn photo
Mauro Leonardi photo
Publio Virgilio Marone photo

„Te tua fata docebo.“

—  Publio Virgilio Marone, Eneide

Aeneid (29–19 BC), Book VI

Pitigrilli photo
Louis Couperus photo

„La parola è una farfalla; si afferra leggermente per le ali… e poi si lascia nuovamente volar via…“

—  Louis Couperus scrittore e poeta olandese 1863 - 1923

cap. XIV, p. 148
Vecchia gente e le cose che passano

Géza Gárdonyi photo
Molière photo

„Ahi, non ci sono più fanciulli!“

—  Molière commediografo e attore teatrale francese 1622 - 1673

II, 8

Johann Wolfgang von Goethe photo
Arthur Schopenhauer photo
Andrew Klavan photo

Argomenti correlati