„E quando un soldato italiano muore, il suo corpo rimane aggrappato alla terra, ma le stelle della sua giubba si staccano e salgono in cielo ad aumentare di due piccole gemme il firmamento. Per questo, forse, il nostro cielo è il più stellato del mondo. "Le stellette che noi portiamo" non rappresentano soltanto "la disciplina di noi soldà", ma rappresentano le sofferenze e i dolori miei, di mio padre, dei miei figli e dei miei fratelli. Per questo le amo come parte di me stesso, e con esse voglio ritornare alla mia terra e al mio cielo.“

—  Giovannino Guareschi, p. 92
Pubblicità

Citazioni simili

Violeta Parra photo
Teresa di Lisieux photo
Pubblicità
 Gesù photo
Erri De Luca photo
Charlotte Brontë photo
Origene di Alessandria photo
Giovanni Battista Niccolini photo

„Perché tanto sorriso di cielo | Su la terra del vile dolor?“

—  Giovanni Battista Niccolini drammaturgo italiano 1782 - 1861
in prefazione. p. VIII, a Michele Amari La guerra del Vespro Siciliano, Felice Le Monnier, Firenze 1851

Antonio Infantino photo
Pubblicità
Toto Cutugno photo
Christopher Morley photo
Fabrice Hadjadj photo
Pubblicità
Gilbert Keith Chesterton photo
Stephen King photo
John Galsworthy photo
Avanti