„L'anima se ne sta smarrita per la stranezza della sua condizione e, non sapendo che fare, smania e fuor di sé non trova sonno di notte né riposo di giorno, ma corre, anela là dove spera di poter rimirare colui che possiede la bellezza. E appena l'ha riguardato, invasa dall'onda del desiderio amoroso, le si sciolgono i canali ostruiti: essa prende respiro, si riposa delle trafitture e degli affanni, e di nuovo gode, per il momento almeno, questo soavissimo piacere. […] Perché, oltre a venerare colui che possiede la bellezza, ha scoperto in lui l'unico medico dei suoi dolorosi affanni. Questo patimento dell'anima, mio bell'amico a cui sto parlando, è ciò che gli uomini chiamano amore.“

—  Platone, libro Fedro

Fedro

Estratto da Wikiquote. Ultimo aggiornamento 21 Maggio 2020. Storia

Citazioni simili

Hermann Hesse photo
Hugo Chávez photo
Teresa di Lisieux photo

„Gesù mio, l'anima che si sprofonda nell'oceano del tuo amore, attira con sé tutti i tesori che possiede.“

—  Teresa di Lisieux religiosa e mistica francese 1873 - 1897

Storia di un'anima, Manoscritto autobiografico C

George Gordon Byron photo
Ludwig Feuerbach photo
Platone photo
Sándor Petöfi photo
Domenico Cirillo photo
Ignazio Fresu photo
Torquato Tasso photo
Giacomo Leopardi photo

„Piacer figlio d'affanno.“

—  Giacomo Leopardi poeta, filosofo e scrittore italiano 1798 - 1837

v. 32

Doroteo di Gaza photo

„Chi vuole trovare il vero riposo per la sua anima impari l'umiltà!“

—  Doroteo di Gaza monaco cristiano e abate 510 - 620

Insegnamenti spirituali

Walt Whitman photo
Lev Nikolajevič Tolstoj photo
Fëdor Dostoevskij photo
Amélie Nothomb photo
Stendhal photo
Henry De Montherlant photo

Argomenti correlati