„Mi è toccato, una volta, di vedere alla stazione di Milano un facchino, che, appoggiata la testa ad un sacco di carbone addossato a un pilastro, dormiva beatamente… I treni partivano fischiando e arrivavano cigolando con le ruote; gli altoparlanti davano continui avvisi frastornanti; la gente andava e veniva con brusio e rumore, ma lui – continuando a dormire – pareva dicesse: «Fate quel che vi pare, ma io ho bisogno di star quieto». Qualcosa di simile dovremmo fare noi sacerdoti: attorno a noi c'è continuo movimento e parlare di persone, di giornali, di radio e televisione. Con misura e disciplina sacerdotale dobbiamo dire: «Oltre certi limiti, per me, che sono sacerdote del Signore, voi non esistete; io devo prendermi un po' di silenzio per la mia anima; mi stacco da voi per unirmi al mio Dio.“

Ultimo aggiornamento 08 Luglio 2019. Storia

Citazioni simili

Fulton J. Sheen photo
Tiziano Sclavi photo

„Noi sacerdoti non dobbiamo far sentire alla gente solo il profumo del Vangelo, ma anche la sua forza.“

—  Mario Canciani presbitero, biblista e scrittore italiano 1928 - 2007

Origine: Vita da prete, p. 52

Leonardo Murialdo photo
Fabrizio De André photo
Lisandro photo
Gianni Brera photo

„L'arbitro è un po' magistrato e un po' sacerdote.“

—  Gianni Brera giornalista e scrittore italiano 1919 - 1992

Antonio Tabucchi photo
Donald Trump photo
Fulton J. Sheen photo
Angelo Comastri photo
Plutarco photo
Juan José Saer photo
Giovanni Bosco photo
Billy Corgan photo
Mario Tozzi photo

„Mi manca la televisione, quel chiacchiericcio di sottofondo che ti fa pensare che tutto continua anche se ti addormenti o muori.“

—  Mario Tozzi geologo, divulgatore scientifico e giornalista italiano 1959

Origine: Pianeta Terra: ultimo atto, p. 119

Argomenti correlati