Frasi di Antonio Rezza

Antonio Rezza foto

56   7

Antonio Rezza

Data di nascita: 5. Marzo 1965

Antonio Rezza è un attore, regista e scrittore italiano.


„Mio padre, quello vero, fa l'occhietto, non gli interessa vedere che il figlio si scopa sua madre. Vorrei struggermi ma non riesco [... ] Spesso il romanticismo è così vicino alla pornografia.“ pagg. 53-54

„Gerarda (parlando di Nando): È un innovatore dell'approccio: saluta in modo inedito.
Voce fuori campo: Gerarda in amore si dimostrava più sfortunata della madre, poiché Nando, bello di barba e portamento, era in realtà uno sporco nostalgico; ed il suo saluto, un rimpianto del tempo che fu.
Nando: All'epoca, come si stava meglio... Il '51, ah, che annata!... no, no, il passato è bello, il passato è il mio bastone... non manco di nulla.“


„Il sonno è un'anomalia del pensiero: è una breve assenza di sette ore e mille sospiri. Non uno di più.“ pag. 13

„Una notte la ragazza che faceva della sua pipì una fontana lo iniziò all'amore. Aveva la pelle che sapeva di bocca. E la bocca di bocca. Anto la baciò tutta come fosse di bocca. Le succhiò tutto ciò che sporgeva. E tenne tutto in bocca fino all'alba.“ pag. 49

„Rimase con gli occhi incrostati di sangue per giorni, voleva vedere il non vedere e provare pena per ciò che non vedeva. Aveva scoperto il buio. E nel buio i ricordi. E nei ricordi ciò che aveva già visto. Aveva scoperto che attraverso il buio poteva rivedere il passato. Una volta lavati gli occhi la realtà gli sembrò più crudele. E allora non volle più vedere“ ...

„Il giorno dopo, mentre i cadaveri iniziavano discretamente a puzzare, Victor Munoz tenne regolarmente il comizio davanti a nessuno: parlò di uguaglianza, di santità, di equo vivere con una naturalezza tale da far sembrare ogni vocabolo pertinente e credibile.“ pag. 12

„(Un lui e una lei entrambi interpretati da Antonio Rezza.)
Lui: «Che vita da bestie stamo a fa oh, me viè da piange solo a pensarci me viè»
Lei: «La notte porta consigli».
Lui: «Bona notte».
Lei: «Eh! me so scordata de di' la preghiera: l'eterno riposo dona loro signore, splenda su essi la larva perpetua. Lasciali ripusà che già hanno fatto tanto».
Lui: «Tra noi e i morti l'unica differenza è in un processo di putrefazione.“

„I piedi sono il cervello dei poveri“


„Rezza: Penso che la performance sia qualcosa che abbia a che fare anche con difficoltà psicologiche.
Intervistatrice: Allora siamo tutti dei performer!
Rezza: Sicuramente. Però non tutti sappiamo che lo siamo. Quindi la differenza tra chi lo è e chi lo è senza saperlo è che chi lo sa riesce ad andare in scena con le sue patologie, invece chi non lo sa ha solo le patologie.“

„E a poco a poco capisco chi sono. Io sono quel che mi è di fronte. Chiunque mi è di fronte io sono. Ma pur essendo in tutti continuo a non essere nessuno.“ pag. 26

„Il telefono è un mezzo indiretto e come tale amplifica l'ipocrisia della dialettica.“

„Ho perso una gamba, sono diventato invalido civile. Almeno un po' di civiltà l'ho acquisita...“


„Signora: Da come veste, questo ragazzo mi sembra all'opposizione.
Gervasio: Non riesce a integrarsi. Rifiuta lo spreco ma ne gode i profitti.“

„Nessuno sa dove vivo, né perché agisco, la fine è figlia dell'anonimato.“

„Poveri ma onesti", questo è il nostro slogan.“ Gervasio

„Seguo Antonio Rezza da qualche tempo e adesso sono giunto veramente al limite. Con questo libro il sig. Antonio Rezza ha passato il segno. Per quanto tempo ancora abuserà della nostra pazienza? La mia fidanzata ha pianto dopo solo otto pagine, non vi pare un po' troppo? Spero che per il futuro il suo ego già enorme raggiunga dimensioni tali da convincerlo a scriversi da solo i commenti al suo libro“ commento di Stefano Belisari, in arte Elio, a credo in un solo oblio

Autori simili