„Juan Manuel Santos, Nobel per la Pace, mi ha sequestrato e mi ha consegnato in un patto fatto con Maduro. Primo, perché io da tempo avevo denunciato la sua complicità con la dittatura. Il progetto personale di Santos - l'accordo con le FARC e il premio Nobel - urtava con la causa della democrazia in Venezuela. Santos aveva bisogno di compiacere Maduro, il quale, oltretutto lo ricattava attraverso la guerriglia. Le FARC, l'ELN e i gruppi narcoterroristi con cui Santos cercava un accordo, fanno parte del regime venezuelano. Maduro aveva la capacità di mandare all'aria il processo di pace. Secondo, da tempo in Colombia stavo lavorando su una questione scomoda a Santos in quel momento: l'occultamento di vittime delle FARC. Durante il processo di pace, nessuno parlava degli assassinati, dei sequestrati, dei desaparecidos. La mia ONG, sì. Le due cose si sono unite e Santos mi ha consegnato. Non è stata un'estradizione né una deportazione. Non c’è mai stato un ordine di cattura di un tribunale venezuelano né una richiesta dell'Interpol. Non mi hanno mai presentato dinanzi a un tribunale in Colombia. Mai si è fatto vedere un procuratore. Non mi hanno permesso di difendermi. Santos mi ha sequestrato e mi ha consegnato, ben sapendo cosa mi sarebbe accaduto.“

Ultimo aggiornamento 27 Gennaio 2019. Storia

Citazioni simili

Lorent Saleh photo

„Il regime venezuelano sottomette i detenuti politici a vari tipi di torture e li considera come mercanzia. Io sono stato sequestrato in Colombia dal governo di Juan Manuel Santos e consegnato al regime venezuelano come mercanzia in cambio della sua mediazione con le Farc. Dopo quattro anni sono stato liberato e consegnato al governo spagnolo come mercanzia per distrarre l’attenzione dall'omicidio di Fernando Albán.“

—  Lorent Saleh attivista venezuelano 1988

Origine: Citato in Maurizio Stefanini, Così il regime venezuelano tortura i dissidenti. Parla il Premio Sakharov https://www.ilfoglio.it/esteri/2018/12/12/news/cosi-il-regime-venezuelano-tortura-i-dissidenti-parla-il-premio-sakharov-228905/, Il Foglio, 12 dicembre 2018.

Lorent Saleh photo
Toni Lima photo
Oriana Fallaci photo
Lorent Saleh photo
Sebastián Piñera photo

„L'Assemblea Nazionale del Venezuela è l'unica istituzione democraticamente eletta e con piena legittimità. Il cosiddetto presidente Maduro è parte del problema e non della soluzione.“

—  Sebastián Piñera politico e imprenditore cileno 1949

Origine: Citato in Venezuela in frantumi. Guaidó si autoproclama presidente e Trump e l'Oas lo riconoscono. Ma Maduro resiste https://www.huffingtonpost.it/2019/01/23/venezuela-in-frantumi-guaido-si-autoproclama-presidente-e-trump-e-loas-lo-riconoscono-ma-maduro-resiste_a_23650951/, Huffingtonpost, 23 gennaio 2019.

Jovanotti photo
Ernst Jünger photo
Guido Meda photo

„Pensare ieri questa situazione sarebbe stato come pensare che potessero dare il premio Nobel per la pace a Bin Laden.“

—  Guido Meda giornalista e conduttore televisivo italiano 1966

Qatar 2010, A 5 giri dalla fine: 1° Rossi, 2° Lorenzo, 3°Dovizioso

Juan Guaidó photo
Maurizio Martina photo
Marcello Marchesi photo

„La colomba della pace ha preso la pillola.“

—  Marcello Marchesi comico, sceneggiatore e regista italiano 1912 - 1978

Origine: Il malloppo, p. 19

Carlo Ancelotti photo

„I procuratori, gli agenti? Troppo influenti. Molti club gli hanno consegnato potere. La parte più importante del calcio sono i calciatori, non i procuratori e nemmeno noi allenatori.“

—  Carlo Ancelotti allenatore di calcio ed ex calciatore italiano 1959

Origine: Da un'intervista a Die Welt; citato in Germania, Ancelotti attacca i procuratori: "Sono troppo influenti" http://www.repubblica.it/sport/calcio/esteri/2016/09/05/news/ancelotti_attacca_i_procuratori-147211377/, Repubblica.it, 5 settembre 2016.

Malala Yousafzai photo
Shirin Ebadi photo
Iván Duque Márquez photo
Baltasar Gracián photo
Pär Fabian Lagerkvist photo

„Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit. Etiam egestas wisi a erat. Morbi imperdiet, mauris ac auctor dictum.“