Frasi di Carlo Verdone

Carlo Verdone foto

55   3

Carlo Verdone

Data di nascita: 17. Novembre 1950

Carlo Gregorio Verdone è un regista, attore e sceneggiatore italiano.

Nel corso della sua carriera ha vinto 9 David di Donatello, 8 Nastri d'argento e 3 Globi d'oro.


„Dal '64 questa città smette di avere un'importanza artistica e diventa fonte di guadagno per chi frequenta il potere: i palazzinari sono tra questi. L'edilizia si fondava sulla quantità e non sulla qualità. Palazzine senza stile, una di un colore, una di un altro. Abusi su abusi. La politica va incontro al degrado perché non viene vista più come vocazione ma come opportunità di guadagno.“

„L'Africa, nonostante la sua povertà, ha più dignità del nostro continente.“


„La mia vita artistica si fonda sull'osservazione, sul captare elementi, umori della gente, e trasferirli in pellicola.“

„Se fossi stato più furbo, in alcuni film avrei scelto finali diversi. Ma sarebbe stato un errore.“

„Il Filmstudio ci faceva sembrare Roma alla pari di una Londra, di una New York, di una Berlino, cioè di una città non morta, ma viva. Lo dobbiamo a questi posti con le serrande, se non ci fossero stati questi non saremmo stati aiutati dal punto di vista politico-culturale.“

„Sono cattolico, anche se devo combattere tutti i giorni per conservare la fede; la perdo e la ritrovo continuamente.“

„Viviamo solo di presente, ma è un presente fatto di attimi sconnessi con ciò che è accaduto prima.“

„I cantautori pensano che il fatto che la Chiesa li chiami, sia una prova della non banalità della loro produzione.“


„Con i tempi che corrono si sentiva l'esigenza di omaggiare un passato pieno di dignità, in cui c'erano grandi attori, grandi scrittori. È giusto fare un'opera didattica che racconti la grande commedia e un grande attore italiano. I giovani non possono studiare solo Tarantino o Lynch, ma devono conoscere anche Germi, Blasetti e il Sordi di Una vita difficile e Lo sceicco bianco.“

„La Chiesa non ha bisogno di Baglioni per accostarsi ai giovani, o di Jovanotti o di Celentano. Né i giovani riscoprono il cristianesimo per un concerto.“

„Sono amico di tanti sacerdoti e francamente più parlo con loro e più li vedo normalissimi.“

„Una volta Alberto Sordi mi disse che l'arte della commedia era sempre più in crisi. Secondo lui il motivo era che tra la gente era sparito il senso del ridicolo. Nessuno si stupiva più per nulla. Aveva perfettamente ragione.“


„Alla fine degli anni Sessanta c'era una grande fame di cultura, voglia di condividere sempre con gli altri. Oggi invece c'è la tendenza a stare da soli, a casa con il computer.“

„Certamente tutti coloro che ci davano, che ci offrivano la possibilità di conoscenza, anche di cose a noi lontane, facevano un'opera didattica veramente importante.“

„Credo che ci sia troppa superficialità, troppa presunzione e una spaventosa mancanza di memoria storica.“

„Roma oggi è una città molto grande, un tempo era una grande città.“

Autori simili