Frasi di Franco Cardini

15   0

Franco Cardini

Data di nascita: 5. Agosto 1940

Franco Cardini è uno storico, saggista e blogger italiano, specializzato nello studio del Medioevo.


„Debbo forse a Giovanna, prima e più che chiunque altro, il mio amore per il medioevo.“

„Nella festa [... ] l'arcano diventa quotidiano, il mistero diventa visibile. Chi ha detto che non c'è più posto per il mito?“ da [http://digitale. bnc. roma. sbn. it/tecadigitale/giornale/CFI0415092/1980/n.343/3 Il simbolo del Centro del Mondo], Il Tempo, 22 dicembre 1980


„[... ] filosofo di profonda, rigorosa e severa formazione, è d'altro canto cittadino che sa bene quanto il coraggio civico, lungi dall'essere una virtù, sia semplicemente un dovere; e che lo studio non può mai essere un alibi per nasconderci in ben curati giardinetti interiori mentre, intorno a noi, si scatenano il ferro e il fuoco.“ dalla prefazione al libro Verità e relativismo di Costanzo Preve, Alpina, Torino, 2006

„È la dignità che costituisce la base di un'autentica e non astratta uguaglianza: un'uguaglianza possibile e concreta, dal momento che quella assoluta e perfetta non esiste e se esistesse sarebbe orribile.“ da Perché non dobbiamo più dirci cristiani (a meno di non esserlo), www. francocardini. net, 23 ottobre 2005

„La Pulzella d'Orléans [... ] continua a custodire gelosamente per sé il suo pulzelaggio, il nucleo intimo e profondo della sua vocazione. Mi resta profondo il dubbio di non averla compresa: ma il correre dietro, ripercorrendo vecchie pagine scritte e vecchi cammini tra i Vosgi e la Normandia, m'ha forse aiutato a ritrovare una parte di me stesso che credevo perduta o svanita. Anche di ciò debbo esserle riconoscente.“ p. 6

„[... ] sui media ci sono cose di cui si può parlare male impunemente: il Medioevo è una di queste. E lo si fa per parlar male del cristianesimo su cui tutti si sentono in diritto di sputare.“ citato in Antonio Socci, Salvata Sakineh, ma lapidato il Medioevo, lo Straniero – Il blog di Antonio Socci, 9 settembre 2010

„Quando nell'Ot­tocento è stata scelta l'idea di unità nazionale, non si è rispettata l'identità della penisola, che è stata sempre po­licentrica. Napoli non ha mai fatto riferimento all'Italia, ma al Mediterraneo e all'Europa. I napoletani si son detti "regnicoli", mai italiani, e non lo erano.“ citato in Franco Cardini incanta l'Auditorium Rai: Angiò e Aragona, nasce la grande capitale, Corriere del Mezzogiorno, 3 novembre 2009

„Come si fa a parlare del sistema nato dal sistema illuministico come il migliore dei mondi possibili, quando sappiamo tutti che anche il comunismo e il nazismo sono figli dei Lumi? Si può anche dire che sono figli degeneri, va bene: ma quando si ha una casistica storica che ci mostra come non esistano sistemi ottimali, con quale ottica si continua a percorre questa strada?“ citato in L'illuminismo dei cattolici, Avvenire, 6 settembre 2011


„È vero che c'era già un distacco tra il nord e il sud, ma è non meno vero che l'unità d'Italia si è creata paradossalmente accentuando questo distacco. Il decollo vero industriale del nord è avvenuto col danaro e con la forza lavoro del sud e questo divario si è addirittura ampliato. La lotta contro il brigantaggio è stata qualche cosa di orribile. Il regio esercito, i regi carabinieri, i regi bersaglieri si sono comportati veramente come un esercito coloniale. E queste cose vanno dette, vanno insegnate a scuola.“ da L'Italia è un Paese?, puntata trasmessa da TV7 il 5 dicembre 2008

„Non abbiamo nessuna ragione scientifica per sostenere che un sistema è migliore di un altro, a meno di affidarsi al determinismo storico o alla legge della giungla, per cui chi vince ha ragione perché vince.“ citato in L'illuminismo dei cattolici, Avvenire, 6 settembre 2011

„La nuova primavera coranica, alla quale stiamo assistendo in questi anni, è una benedizione per il mondo: anche, e soprattutto, per le altre due fedi abramiche. La Modernità occidentale ha provocato un dilagare dell'agnosticismo e dell'ateismo che peraltro ha messo in crisi la fede in Dio, ma non ha affatto debellato forme di paganesimo che sono risorte [... ] I credenti nel Dio di Abramo di tutto il mondo non possono che salutare nel rinascimento musulmano -al di là dei fenomeni politici che lo accompagnano ma che restano solo equivocamente collegati a esso- una riscossa della fede che solo alcuni lustri or sono era insperabile. [... ] I fedeli non possono che guardare con speranza e fiducia a ogni luogo nel quale si adori e si preghi Iddio onnipotente, Creatore del Cielo e della Terra, e si rinsaldi giorno per giorno il patto che Egli ha stipulato con Abramo e al quale è rimasto fedele. Il Dio di Abramo, di Mosè, di Gesù e di Muhammad.“ dalla prefazione a Il Corano curato da Hamza Piccardo, Newton & Compton, 2003

„So che il mio, in questa sede e in questo contesto, è un difficile compito. Cattolico, tradizionalista, uomo d'ordine e di forte senso dello stato, potrei forse ancora dirmi "di destra". Da anni non mi considero né mi autoqualifico più in tal modo: ma vedo che così continuano ad etichettarmi, confesso che la cosa mi secca un po', tuttavia lascio correre. Ma la mia tensione verso la giustizia sociale e il mio convinto europeismo m'impediscono di provar la minima simpatia per una destra che ormai ha scelto quasi all'unanimità il liberismo e l'atlantismo più sfrenati e che sovente ostenta anche un filocattolicesimo peloso, strumentale, palesando di ritener la Chiesa cattolica solo un baluardo dell'ordine costituito (l'"ordine" di lorsignori) e del benpensantismo conformista.“ da In difesa del Motu Proprio, www. francocardini. net, 13 luglio 2007


„La mia Giovanna è quella d'un ragazzo che amava i cinema parocchiali e quella di periferia – gli unici che si potesse permettere – tra gli anni Quaranta e gli anni Cinquanta. Per questo avrà per sempre il volto di Ingrid Bergman, scoperta un po' dopo il '52 nel colossal in technicolor di Fleming – ammirato peraltro in una tagliuzzata terza versione – e rivista poi, in tutt'altra interpretazione e con ben altra intensità, nel film di Roberto Rossellini del 1954 che, attraverso il testo di Paul Claudel, reinterpretava le allegorie delle sacre rappresentazioni medievali.“ p. 4

„Perché Giovanna? Perché questa ragazza nel XV secolo, vestita di ferro e morta sul rogo per un decreto inquisitoriale, quindi riabilitata con una successiva sentenza, poi sanctificata [... ], in seguito diventata emblema ora di cattolici tradizionalisti ora di populisti anticlericali, ora della destra ora della sinistra, ora di meetings patriottici ora di movimenti femministi? Ha un senso riproporre nello scorcio fra II e III millennio questa giovane nata ai confini della Francia e innalzata a simbolo centrale della nazione francese [... ]?“ p. 3

„Ma, esattamente tra Fleming e Rossellini, avevo scoperto la Francia [... ] durante una gita scolastica del 1953 [... ]. E quella giovane patinata d'oro, alta sul grande cavallo del monumento in Place des Pyramides, m'affascinava; così come mi commovevano le immagini riprese tutte o quasi dal celere quadro d'Ingres e replicate in mille modi [... ] in tutte le chiese di Francia.“ p. 4

Autori simili