Frasi di Petronio Arbitro

Petronio Arbitro foto
27  6

Petronio Arbitro

Data di nascita: 27 d.C.
Data di morte: 66 d.C.
Altri nomi: Petronius,Titus Petronius

Pubblicità

Tito Petronio Nigro è stato un cortigiano, scrittore e politico romano.

Petronius, conosciuto anche come arbiter elegantiae/elegantiarum alla corte di Nerone, resta indicato, per tradizione manoscritta, col nome di Petronius Arbiter, definizione tratta dalla descrizione che ne fa Tacito . Bisogna specificare tuttavia che non ci sono notizie certe sull'autore, sul nome o sulla data di nascita o morte. Infatti persino i maggiori storici romani, con pochissime eccezioni, ignorano questo poeta e con il poco che ci rimane dell'unica opera, il Satyricon, di cui siamo a conoscenza non si può ricostruire una biografia.

Frasi Petronio Arbitro

Pubblicità

„Quando facevo il servizio militare in Asia, mi capitò di alloggiare a Pergamo presso una famiglia privata. Ci stavo volentieri non solo perché la casa era comoda e pulita ma soprattutto in grazia del figlio del mio ospite, un bellissimo ragazzo; sicché mi misi subito a escogitare il modo di farmene un amichetto senza dare sospetti al padre. [... ]
Pochi giorni dopo, offertasi [di notte] l'occasione propizia, appena sentii russare il padre, cominciai a pregare il mio efebo di far la pace, di concedersi alla gioia, e tutte quelle parole che può suggerire un intenso desiderio. Ma lui, tutto corrucciato, non faceva che rispondermi:
– Dormi o lo dico a mio padre.
Tuttavia non c'è nulla di così difficile che a forza d'insistere non si possa ottenere. E, mentre lui bada a ripetermi "Adesso sveglio mio padre", io scivolo nel suo letto e, dopo un po' di resistenza mal simulata, raggiungo il mio scopo. La mia perfidia non dovette dispiacergli molto perché, dopo essersi lamentato un bel pezzo, aggiunse:
– Tuttavia, vedrai che non sono [un bugiardo] come te. Se vuoi, fallo ancora.
Allora, dimenticato ogni rancore, torno nelle grazie del ragazzo e, dopo aver approfittato della sua condiscendenza, mi abbandonai al sonno. Ma la replica non bastò al mio efebo nel pieno fiore di un'età ardente di desideri. Mi tolse dunque ai miei sogni e:
– Non desideri altro? – mi chiese.
Il dono non mi riusciva del tutto sgradito, sicché, alla meno peggio, tra un grande anfanare e sudare, gli diedi quello che desiderava e ricaddi sfinito nel sonno. Ma non era nemmeno trascorsa un'ora che quello mi dà un pizzicotto e riprende a dire:
– Perché non lo facciamo più?
Allora nel sentirmi svegliare a ogni momento, vado su tutte le furie e gli restituisco tali e quali le sue parole:
– Dormi, o lo dico a tuo padre!“

— Petronio Arbitro
Eumolpo; capp. LXXXV–LXXXVII; 1960

Pubblicità
Pubblicità
Avanti
Anniversari di oggi
Agostino d'Ippona foto
Agostino d'Ippona67
filosofo, vescovo, teologo e santo berbero con cittadina... 354 - 430
Robert Louis Stevenson foto
Robert Louis Stevenson54
scrittore scozzese 1850 - 1894
Dante Alighieri foto
Dante Alighieri227
poeta italiano autore della Divina Commedia 1265 - 1321
Vittorio De Sica foto
Vittorio De Sica4
regista, attore, sceneggiatore 1901 - 1974
Altri 37 anniversari oggi
Autori simili
Gustave Thibon foto
Gustave Thibon23
filosofo e scrittore francese
Fernando Savater foto
Fernando Savater17
filosofo e scrittore spagnolo
Ernst Bloch foto
Ernst Bloch9
scrittore e filosofo tedesco
Giovanni Giraldi foto
Giovanni Giraldi24
filosofo, filologo e accademico italiano
Elbert Hubbard foto
Elbert Hubbard5
scrittore, filosofo e artista statunitense
François de La  Rochefoucauld foto
François de La Rochefoucauld195
scrittore, filosofo e aforista francese
Baltasar Gracián foto
Baltasar Gracián98
gesuita, scrittore e filosofo spagnolo
Carlo Michelstaedter foto
Carlo Michelstaedter22
scrittore e filosofo italiano
Guido Ceronetti foto
Guido Ceronetti184
poeta, filosofo e scrittore italiano