„L'intero sistema concettuale di Marx è strutturato dialetticamente. Di conseguenza, ogni «modo di produzione» storico, è di volta in volta determinato dal rapporto di tensione che regna fra lo stato delle «forze produttive materiali» e il rispettivo «rapporto di produzione» sociale che si trova in contrasto con le prime. Fra le forze produttive non vengono enumerate solo le condizioni geografiche, climatiche, tecnologiche, nelle quali si attua di volta in volta il sostentamento materiale della società: in primo luogo vi rientrano le forze attive – sia quelle fisiche, sia quelle dell'intelletto e della volontà – degli uomini che lavorano e inventano la propria tecnica, così che questa parte della «struttura materiale» della società include già un momento spirituale per cui la nozione di «materiale» si allarga notevolmente.“

—  Werner Hofmann, Da Babeuf a Marcuse, Parte seconda, Capitolo secondo, I metodi di produzione, p. 86

Citazioni simili

Kim Il-sung photo
Carl von Clausewitz photo
Lev Nikolajevič Tolstoj photo
Sergej Hessen photo
Carl von Clausewitz photo
Massimo Corsale photo
Pier Luigi Nervi photo
Giorgio La Pira photo
Papa Giovanni Paolo II photo
Christoph Schönborn photo
Lenin photo
Carlo Pisacane photo
Milton Friedman photo
Kim Jong-il photo
Karl Korsch photo
Eugène Goblet d'Alviella photo

„La religione è un certo modo di effettuare i rapporti fra l'uomo e le forze sovrumane e misteriose da cui egli si considera dipendente.“

—  Eugène Goblet d'Alviella politico e storico belga 1846 - 1925
Source: Citato in Lev Tolstoj, Che cos'è la religione e quale ne è l'essenza? (1902), in Il bastoncino verde: Scritti sul Cristianesimo, traduzione di V. Lebedev e G. Gazzeri, Servitium, Sotto il Monte, 1998, p. 90. ISBN 8881660857

Karl Marx photo
Stella McCartney photo
Raymond Aron photo
Primo Levi photo

„Non c'è materiale organico, vivente o morto o decomposto, che non abbia trovato un amatore fra i coleotteri.“

—  Primo Levi scrittore, partigiano e chimico italiano 1919 - 1987
Ranocchi sulla luna e altri animali, Gli scarabei, p. 147

„Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit. Etiam egestas wisi a erat. Morbi imperdiet, mauris ac auctor dictum.“

x