„Sai cosa c'è alla base della matematica?» dico, «Alla base della matematica ci sono i numeri. Se qualcuno mi chiedesse che cosa mi rende davvero felice, io risponderei: i numeri. La neve, il ghiaccio e i numeri. E sai perché?»
Spacca le chele con uno schiaccianoci e ne estrae la polpa con una pinzetta curva.
«Perché il sistema matematico è come la vita umana. Per cominciare ci sono i numeri naturali. Sono quelli interi e positivi. I numeri del bambino. Ma la coscienza umana si espande. Il bambino scopre il desiderio, e sai qual è l'espressione matematica del desiderio?»
Versa nella zuppa la panna e alcune gocce di succo d'arancia.
«Sono i numeri negativi. Quelli con cui si dà forma all'impressione che manchi qualcosa. Ma la coscienza si espande ancora, e cresce, e il bambino scopre gli spazi intermedi. Fra le pietre, fra le parti di muschio sulle pietre, fra le persone. E tra i numeri. Sai questo a cosa porta? Alle frazioni. I numeri interi più le frazioni danno i numeri razionali. Ma la coscienza non si ferma lì. Vuole superare la ragione. Aggiunge un'operazione assurda come la radice quadrata. E ottiene i numeri irrazionali».
Scalda il pane nel forno e mette il pepe in un macinino.
«È una sorta di follia. Perché i numeri irrazionali sono infiniti. Non possono essere scritti. Spingono la coscienza nell'infinito. E addizionando i numeri irrazionali ai numeri razionali si ottengono i numeri reali».
Sono finita al centro della stanza per trovare posto. È raro avere la possibilità di chiarirsi con un'altra persona. Di norma bisogna combattere per avere la parola. Questo per me è molto importante.
«Non finisce. Non finisce mai. Perché ora, su due piedi, espandiamo i numeri reali con quelli immaginari, radici quadrate dei numeri negativi. Sono numeri che non possiamo figurarci, numeri che la coscienza normale non può comprendere. E quando aggiungiamo i numeri immaginari ai numeri reali abbiamo i sistemi numerici complessi. Il primo sistema numerico all'interno del quale è possibile dare una spiegazione soddisfacente della formazione dei cristalli di ghiaccio. È come un grande paesaggio aperto. Gli orizzonti. Ci si avvicina a essi e loro continuano a spostarsi. È la Groenlandia, ciò di cui non posso fare a meno! È per questo che non voglio essere rinchiusa.“

da Il senso di Smilla per la neve

Estratto da Wikiquote. Ultimo aggiornamento 15 Aprile 2021. Storia

Citazioni simili

Georg Cantor photo
Paolo Giordano photo
Isaac Asimov photo
Papa Benedetto XVI photo

„[Satana] è un numero e rende numeri.“

—  Papa Benedetto XVI 265° vescovo di Roma e papa della Chiesa cattolica 1927

Gioacchino Alfano photo

„Un numero uno è grande solo se sa essere anche il numero due.“

—  Gioacchino Alfano politico italiano 1963

http://www.gioacchinoalfano.com/mie-massime/

Citát „Mettiamola cosi: per me tu sei la numero uno, e non c'è nemmeno una numero due.“
Charles Bukowski photo
Roger Federer photo

„Essere numero uno o numero due è praticamente la stessa cosa. Il cambiamento che ho avvertito è fra i miei tifosi, che ora mi incoraggiano di più e credono che io sia tuttora il migliore e che possa ancora tornare al vertice.“

—  Roger Federer tennista svizzero 1981

Citazioni non datate
Origine: Citato in Piero Pardini, Citazioni a bordo campo http://www.ubitennis.com/2008/09/07/116570-citazioni_bordo_campo_agosto.shtml, Ubitennis.com, agosto 2008.

Bill Bradley photo

„Diventare il numero uno non è più facile che rimanere il numero uno.“

—  Bill Bradley cestista e politico statunitense 1943

Origine: Citato in Marco Pastonesi e Giorgio Terruzzi, Palla lunga e pedalare, Dalai Editore, 1992, p. 60, ISBN 88-8598-826-2.

Arthur Cravan photo

„Ricordatevi di questa massima sublime: Io sono il numero uno, il mio prossimo è il numero due.“

—  Arthur Cravan pugile e poeta inglese 1887 - 1918

Da Cronaca. To be or no to be... American, p. 17
Grande trampoliere smarrito

Eric Hoffer photo
Douglas Adams photo
Paul Valéry photo
Neale Donald Walsch photo
Douglas Adams photo
Pitagora photo

„Tutto è numero.“

—  Pitagora matematico, legislatore, filosofo, astronomo, scienziato e politico greco -585 - -495 a.C.

Pitagora photo

„Ogni cosa si adatta al numero.“

—  Pitagora matematico, legislatore, filosofo, astronomo, scienziato e politico greco -585 - -495 a.C.

162, p. 205
Citato in Giamblico, Summa pitagorica

Papa Benedetto XVI photo
Gabriele Lolli photo

Argomenti correlati