„Il sipario si alza; ascolto attenta questi bei versi concisi e fermi che comprendo più facilmente della lingua parlata: è scultura greca e romana. Nei drammi di Alfieri, che chiamerei volentieri stoici, a forza di sobrietà nell'azione e di laconicità nel linguaggio, la commozione vi coglie, per così dire, senza che ve ne rendiate conto, s'impone a grandi tratti attraverso alcune figure che personificano con semplicità sentimenti eterni. Nell'Oreste, è prima di tutto Elettra che s'impossessa della nostra anima. Il suo lutto filiale, la sua angoscia incessante per un fratello che ritrova, ma che il trionfante assassino del loro padre cerca bramosamente e minaccia, sostengono l'azione fino al quarto Atto. Allora l'azione prorompe spaventosa e sublime; essa vi associa a tutti i combattimenti e a tutte le lacerazioni delle passioni umane: è come una mischia sconvolgente di istinti e dolori contrari […] Questo quarto atto dellOreste di Alfieri è una delle cose più belle che abbia visto a teatro: ascoltandolo pensavo alle puerili dispute di scuola, alle ingiustizie e agli accecamenti reciproci dei due campi che rinchiudono il sublime in uno stampo arbitrariamente prescritto. Il sublime piomba su noi come un uccello divino; si abbatte dall'alto, ci rapisce sulle sue ali che fremono e planano; noi ci abbandoniamo alla sua imperiosa ascesa, incuranti della forma e del colore delle sue penne: così fece la folla quella sera.“

Louise Colet
Oreste, Citazioni sull<nowiki>'</nowiki>Oreste

Estratto da Wikiquote. Ultimo aggiornamento 22 Maggio 2020. Storia

Citazioni simili

Louise Colet photo

„Il sipario si alza; ascolto attenta questi bei versi concisi e fermi che comprendo più facilmente della lingua parlata: è scultura greca e romana. Nei drammi di Alfieri, che chiamerei volentieri stoici, a forza di sobrietà nell'azione e di laconicità nel linguaggio, la commozione vi coglie, per così dire, senza che ve ne rendiate conto, s'impone a grandi tratti attraverso alcune figure che personificano con semplicità sentimenti eterni. Nell'Oreste, è prima di tutto Elettra che s'impossessa della nostra anima. Il suo lutto filiale, la sua angoscia incessante per un fratello che ritrova, ma che il trionfante assassino del loro padre cerca bramosamente e minaccia, sostengono l'azione fino al quarto Atto. Allora l'azione prorompe spaventosa e sublime; essa vi associa a tutti i combattimenti e a tutte le lacerazioni delle passioni umane: è come una mischia sconvolgente di istinti e dolori contrari […] Questo quarto atto dell'Oreste di Alfieri è una delle cose più belle che abbia visto a teatro: ascoltandolo pensavo alle puerili dispute di scuola, alle ingiustizie e agli accecamenti reciproci dei due campi che rinchiudono il sublime in uno stampo arbitrariamente prescritto. Il sublime piomba su noi come un uccello divino; si abbatte dall'alto, ci rapisce sulle sue ali che fremono e planano; noi ci abbandoniamo alla sua imperiosa ascesa, incuranti della forma e del colore delle sue penne: così fece la folla quella sera.“

—  Louise Colet poetessa francese 1810 - 1876

Walt Whitman photo
Mao Tsé-Tung photo
Isocrate photo

„L'umanità ha bisogno del sublime. Il sublime del sublime è l'arte. Il sublime dell'arte è l'avanguardia.“

—  Roland Topor scrittore, sceneggiatore e illustratore francese 1938 - 1997

da Mémoires d'un vieux con

Carmelo Bene photo

„L'atto è l'oblio dell'azione nello smemoramento di sé.“

—  Carmelo Bene attore, drammaturgo e regista italiano 1937 - 2002

Nicolás Gómez Dávila photo
Mark Twain photo
James Russell Lowell photo

„Ogni uomo sente per istinto che tutti i bei sentimenti nel mondo pesano meno che una singola azione d'amore.“

—  James Russell Lowell poeta, scrittore, critico 1819 - 1891

da Rousseau and the Sentimentalists, in Literary Essays, vol. II, 1870-1890

Umberto Boccioni photo

„Abolire in scultura come in qualsiasi altra arte il sublime tradizionale dei soggetti.“

—  Umberto Boccioni pittore e scultore italiano 1882 - 1916

n.° 2
Manifesto tecnico della scultura futurista

Carmelo Bene photo
Alexandre Dumas (figlio) photo
Carmelo Bene photo
Francesco Algarotti photo

„Sotto alle più belle azioni ci è la vanità, come sotto a' più bei ricami ci è lo spago.“

—  Francesco Algarotti scrittore, saggista e collezionista d'arte italiano 1712 - 1764

Pensieri diversi

Friedrich Nietzsche photo
Roberto Benigni photo

„Le cose comiche, le sciocchezze, sono sublimi.“

—  Roberto Benigni attore, comico, showman, regista, sceneggiatore e cantante italiano 1952

Giacomo Casanova photo

Argomenti correlati