Frasi di Andrea Riccardi

Andrea Riccardi foto
112  12

Andrea Riccardi

Data di nascita: 16. Gennaio 1950

Pubblicità

Andrea Riccardi è uno storico, accademico, attivista e politico italiano, fondatore nel 1968 della Comunità di Sant'Egidio.

Dal 22 marzo 2015 è Presidente della Società Dante Alighieri.

Professore ordinario di Storia contemporanea e noto studioso della Chiesa cattolica in età moderna e contemporanea, è autore di molti studi, pubblicati in diverse lingue, che vertono sul rapporto fra mondi religiosi differenti e sul tema della coabitazione religiosa in particolare nell'area mediterranea tra il XIX e il XX secolo.

Ha ricoperto la carica di Ministro per la cooperazione internazionale e l'integrazione nel Governo Monti, dal 16 novembre 2011 al 28 aprile 2013.

Autori simili

Gino Strada foto
Gino Strada27
chirurgo e pacifista italiano
A. J. Muste foto
A. J. Muste7
pacifista, attivista (socialista)
Luigi Cancrini foto
Luigi Cancrini4
psichiatra, accademico e politico italiano
Niccolò Forteguerri foto
Niccolò Forteguerri31
accademico e presbitero italiano
Luigi Meneghello19
partigiano, accademico e scrittore italiano
Ida Magli foto
Ida Magli40
antropologa italiana
Stefano Rodotà foto
Stefano Rodotà41
giurista e politico italiano
Mercedes Bresso foto
Mercedes Bresso1
accademica, economista e politica italiana
Massimo Recalcati foto
Massimo Recalcati17
psicoanalista italiano

Frasi Andrea Riccardi

„Il Mediterraneo è stato a lungo rappresentato come il mare dei tanti conflitti. Soprattutto il secolare conflitto tra il mondo cristiano e quello islamico, divenuto un archetipo dei rapporti tra le due religioni e le civiltà ad esse legate. Ancora oggi il Mediterraneo è contrassegnato da una serie di preoccupanti conflitti, come quello tra israeliani e palestinesi. Ma anche la "primavera araba" ha lasciato un'eredità di pesanti tensioni in Egitto e in Libia. Drammatica è la situazione della Siria, ostaggio di una guerra civile con tante interferenze internazionali, dove si scontrano il mondo sunnita e sciita. Anche nel XXI secolo il mare Mediterraneo si presenta come uno spazio dove ci sono tanti conflitti, quasi confermando la storia di secoli, se non di millenni. Il Mediterraneo è un mondo frammentato in tante storie diverse, ma intrecciate l'una con l'altra. In questo mondo di diversità c'è però anche un'unità profonda. Esiste un Mediterraneo che, in qualche modo, lega le sorti dei differenti paesi e delle diverse comunità. Si ripropone il grande tema del vivere insieme nel mondo contemporaneo. La civiltà del convivere, nell'uguaglianza e nel rispetto della libertà, è la grande prospettiva che si apre per il XXI secolo. Vivere insieme riguarda anche i rapporti tra le religioni, le nazioni e le culture di quel sistema complesso rappresentato dal Mediterraneo. Per chi ne percorre le storie si aprono scenari in cui le convivenze di ieri si incrinano, ma anche dove si intrecciano nuovi rapporti.“

— Andrea Riccardi
da Mediterraneo. Cristianesimo e Islam tra coabitazione e conflitto, Guerini e Associati, 2014

Pubblicità

„"Le periferie, che sono molto più integrate da un punto di vista di comunicazione rispetto a quelle del secolo scorso, sono invece distaccate e non rappresentate da un punto di vista sociale e politico. Qui spesso le reti sociali sono scadenti o assenti. Il controllo sugli spazi urbani periferici risulta complesso e difficile, tanto che vaste aree — specie nelle megalopoli — finiscono sotto il dominio di mafie e di cartelli internazionali o nazionali del crimine. La città del XXI secolo è sempre meno una comunità di destino. Anzi, mentre una parte di essa viene assorbita nei flussi globali e procede sulla via dell’internazionalizzazione, un’altra resta ai margini e fuori dai circuiti di integrazione, se non sprofonda in una condizione di isolamento. Sono i quartieri abbandonati dove spesso le persone vivono per l’intera esistenza e dove forse i figli faranno la stessa vita dei genitori. L’universo delle megalopoli si è strutturato in modo che molto spazio abitato diventi luogo di esclusione. La megalopoli produce costantemente periferie urbane e periferizzazioni umane. Di fronte a questa realtà, specie nel Sud del mondo, lo Stato e le istituzioni sovente rinunciano ad un controllo reale di questi spazi. Diventa un mondo perduto, in cui i drammi umani e sociali si annodano con reti criminose e ribellismi endemici, nel quadro di una cultura della sopravvivenza. Il cristianesimo — su impulso di papa Bergoglio — ha la possibilità di comprendere in modo nuovo la condizione umana e urbana del XXI secolo."“

— Andrea Riccardi
da Periferie. Crisi e novità per la Chiesa, Jaka Book, 2016

Pubblicità
Pubblicità
Avanti
Anniversari di oggi
Tiziano Ferro foto
Tiziano Ferro139
cantautore italiano 1980
Anaïs Nin foto
Anaïs Nin41
scrittrice statunitense 1903 - 1977
Sándor Márai foto
Sándor Márai112
scrittore e giornalista ungherese 1900 - 1989
Malcolm X foto
Malcolm X11
attivista statunitense 1925 - 1965
Altri 78 anniversari oggi
Autori simili
Gino Strada foto
Gino Strada27
chirurgo e pacifista italiano
A. J. Muste foto
A. J. Muste7
pacifista, attivista (socialista)
Luigi Cancrini foto
Luigi Cancrini4
psichiatra, accademico e politico italiano
Niccolò Forteguerri foto
Niccolò Forteguerri31
accademico e presbitero italiano