„Pochi giorni fa, in una scuola elementare, domandai ai bambini quali erano i loro sogni per il futuro. Ha risposto subito Massimo: "diventare miliardario!". Sogno, condiviso dagli altri bambini, che ci fa riflettere. Oggi è difficile educare perché il nostro impegno di formare, a scuola, il cittadino che collabora, che antepone il bene comune a quello egoista, che rispetta e aiuta gli altri, è quotidianamente vanificato dai modelli proposti da chi possiede i mezzi per illudere che la felicità è nel denaro, nel potere, nell'emergere con tutti i mezzi, compresa la violenza. A questa forza perversa noi dobbiamo contrapporre l'educazione dei sentimenti: parlare di amore a chi crede nella violenza, parlare di pace preventiva a chi vuole la guerra. Dobbiamo imparare a fare le cose difficili, come disse Gianni Rodari in una delle sue ultime poesie: parlare al sordo, mostrare la rosa al cieco, liberare gli schiavi che si credono liberi.“

—  Mario Lodi

dal Saluto al Convegno "Educare è difficile", Legambiente – MCE Perugia marzo 2003 http://www.territorioscuola.com/download/la_conoscenza_valore_sociale_legambiente.pdf

Ultimo aggiornamento 05 Novembre 2020. Storia

Citazioni simili

Gianni Rodari photo
Cristiano Ronaldo photo
Samia Nkrumah photo
Uto Ughi photo
Antonio Amurri photo

„Chi dice che non vuole parlare male degli altri lo sta per fare.“

—  Antonio Amurri scrittore e paroliere italiano 1925 - 1992

Qui lo dico e qui lo nego

Roberto Gervaso photo

„Com'è difficile parlar bene di qualcuno in sua assenza.“

—  Roberto Gervaso storico, scrittore, giornalista 1937

La volpe e l'uva

Martín Lutero photo
Marvin Hagler photo
Marcelo Ríos photo

„Chi mi conosce sa bene che parlare di tennis è l'ultima cosa che m'interessa. Il tennis fa parte del mio passato, ora mi sto concentrando su altre cose.“

—  Marcelo Ríos tennista cileno 1975

Origine: Dall'intervista di Rodrigo Fluxà El Mercurio; "A 18 anni ero un idiota immaturo" http://www.ubitennis.com/sport/tennis/2011/02/10/457337-anni.shtml, tradotta da Riccardo Nuziale, Ubitennis.com, 11 febbraio 2011.

Kalidou Koulibaly photo
Luigi Sturzo photo
Eve Ensler photo
Johan Cruijff photo

„Si parla sempre della persona, io preferisco parlare di educazione della persona. Balotelli non si comporta bene e dobbiamo chiederci perché. Per me, se uno non è educato, non gioca. Per me, non è colpa del giocatore, ma della squadra che lo fa giocare. Il problema non è Mario, ma l'educazione che gli è stata data. Se fosse stato educato in un certo modo, oggi non si comporterebbe così.“

—  Johan Cruijff dirigente sportivo, allenatore di calcio e calciatore olandese 1947 - 2016

Origine: Dall'intervista a Sky Sport 24; citato in Cruijff duro su Balotelli: "Colpa dell'educazione, per me chi non è educato non gioca" http://www.goal.com/it/news/4962/nazionali/2014/11/11/6029781/cruijff-duro-su-balotelli-colpa-delleducazione-per-me-chi, Goal.com, 11 novembre 2014.

Caparezza photo

„Chatta pure perché parlare è più difficile!“

—  Caparezza cantautore e rapper italiano 1973

da La gente originale, n. 5
?!

Franco Fortini photo
Luigi Tenco photo
Roberto Gervaso photo

Argomenti correlati