„Ti sei sbagliata, Quattordicesima», disse beffarda la voce metallica, inumana. «Hai confuso il cielo con le stelle riflesse di notte sulla superficie di uno stagno…»
«Non toccare… Non toccare questa bambina!»
«Non è una bambina.» Le labbra di Ciri si mossero, ma i suoi occhi erano morti, vitrei, assenti. «Non è una bambina. È la Fiamma, la Fiamma Bianca, e a causa sua il mondo prenderà fuoco e brucerà. È il Sangue Antico, Hen Ichaer. Il Sangue degli Elfi. Il seme che non germoglierà, ma divamperà in fiamma. Il sangue che sarà lordato… quando verrà Tedd Deireàdh, il Tempo della Fine. Va'esse deireàdh aep eigean!»
«Predici morte? Sai fare solo questo, predire morte? A tutti? A loro, a lei… A me?»
«A te? Tu sei già morta, Quattordicesima. In te tutto è già morto.“

Ciri e Triss Merigold, cap. 3
Il sangue degli elfi

Ultimo aggiornamento 22 Maggio 2020. Storia

Citazioni simili

Andrzej Sapkowski photo
Dante Alighieri photo
Anastacia photo
Emil Cioran photo

„Signore, abbi pietà del mio sangue, della mia anemia in fiamme!“

—  Emil Cioran filosofo, scrittore e saggista rumeno 1911 - 1995

Sillogismi dell'amarezza

Constantin Brancusi photo

„Quando non si è più bambini si è già morti.“

—  Constantin Brancusi scultore rumeno 1876 - 1957

citato in Renato Gorgoni, nota introduttiva a L. Frank Baum, Il mago di Oz, Rizzoli, 1978, p. 15
Citazioni di Constantin Brâncuşi

Vittorio Arrigoni photo
Giovanni Papini photo
Vincenzo Cuoco photo
Curzio Malaparte photo
Marguerite Yourcenar photo
Inayat Khan photo
Edgar Lee Masters photo
George R. R. Martin photo
Sophia Loren photo
Vincenzo Cardarelli photo
Giacomo Leopardi photo
San Giuseppe photo
Fabrizio De André photo
Daniel Pennac photo

Argomenti correlati