Frasi di Charles de Gaulle

Charles de Gaulle foto

37   8

Charles de Gaulle

Data di nascita: 22. Novembre 1890
Data di morte: 9. Novembre 1970

Charles André Joseph Marie de Gaulle fu un militare, uomo di Stato e memorialista francese, tra i maggiori artefici dell'assetto statale della Francia del dopoguerra e dell'istituzione della V Repubblica.

Ufficiale dell'esercito francese, combatté nella Grande Guerra con il grado di capitano e fu prigioniero dei tedeschi. Divenuto generale di brigata, assisté nel giugno 1940 all'armistizio di Compiègne e l'istituzione del governo fantoccio di Vichy e decise di riparare a Londra dove fu designato capo e rappresentante del governo in esilio della Francia libera, che combatté l'occupazione italiana e tedesca del Paese durante la seconda guerra mondiale.

Al termine del conflitto fu presidente del governo provvisorio della Repubblica dal 1944 al 1946. Ultimo presidente del Consiglio della IV Repubblica, fu promotore dell'istituzione della V Repubblica, della quale fu il primo presidente dal 1959 al 1969.

Morì nel 1970, pochi giorni prima di compiere ottant'anni, mentre ancora lavorava a una delle pubblicazioni di memorie che aveva iniziato a scrivere fin dal 1920 riguardanti la storia e la tecnica militare e, nella seconda parte della sua vita, l'arte di governo. Fautore delle forze armate di professione, in politica fu assertore del primato dello Stato nazionale.


„Io prendo delle decisioni. Forse non sono perfette, ma è meglio prendere decisioni imperfette che essere alla continua ricerca di decisioni perfette che non si troveranno mai.“

„Se tu mangi due polli e io nessuno, statisticamente risulta che ne abbiamo mangiato uno ciascuno.“


„Ho contro di me i borghesi, i militari e i diplomatici, e dalla mia parte solo le persone che prendono la Métro.“

„- "Mio generale, morte ai cretini".
- "Caro amico, il suo programma è troppo ambizioso".“

„Niente rafforza l'autorità quanto il silenzio.“

„Le cose principali che sono state dette all'umanità sono sempre state delle cose semplici.“

„La chiesa è l'unico luogo dove qualcuno mi parla, e non sono obbligato a rispondere.“

„Chi comanda dev'essere conciso, preciso. E sempre saldo al timone.“ citato in Roberto Gervaso, Peste e corna


„Governare significa sempre scegliere tra degli svantaggi.“

„Potete star certi che gli americani faranno tutte le stupidaggini che vengono loro in mente, oltre ad alcune che sono oltre ogni immaginazione.“

„La gloria si concede solamente a quelli che l'hanno sempre sognata.“

„La Cina è un grande paese, abitata da molti cinesi.“


„Per diventare padrone, il politico si atteggia a servo.“

„La cosa più difficile per un dirigente è non attribuire alcuna importanza alle cose che non hanno alcuna importanza.“

„I cimiteri sono pieni di persone che si ritenevano indispensabili.“

„I francesi vorrebbero ciascuno un privilegio, perché questo è il loro modo di amare l'uguaglianza.“

Autori simili