„Bertinotti abita in una casa ordinatissima, tranquillissima, dolcissima, normalissima. I soprammobili al loro posto, le foto di famiglia in vista. I tormenti della politica deve lasciarli fuori perché qui non ce n'è traccia. Lo si sapeva monogamo e innamorato della moglie. Basta uno sguardo per averne conferma. «Vuoi un caffè?» mi chiese. Risposi di no per non disturbare. Ma era tutto pronto. Il bricco col caffè caldo, il bricco del tè, i biscotti del Mulino Bianco. La moglie Lella, una bella donna col sorriso solare e innamorato (ma politicamente, se possibile, più radicale di lui), aveva lasciato tutto pronto prima di andarsene in ufficio. E fu bevendo quel caffè che evocammo i fantasmi della preistoria. Basso, Lombardi, Foa, Vecchietti, Libertini. Stava con loro, allora, il lombardiano Bertinotti e i comunisti doc avvertono ancora la diversità d'origine, il fatto che con lui al massimo si è stati cugini, mai fratelli.“

—  Bruno Vespa, da La Svolta, Mondadori 1996, p. 180
Pubblicità

Citazioni simili

Marco Malvaldi photo
Pubblicità
Charles Bukowski photo
Natalia Ginzburg photo
Anaïs Nin photo
Woody Allen photo
Michail Bakunin photo

„Il caffè, per esser buono, deve essere nero come la notte, dolce come l'amore e caldo come l'inferno.“

—  Michail Bakunin rivoluzionario, filosofo e anarchico russo 1814 - 1876
Source: Da Vita di un rivoluzionario.

Tina Anselmi photo
Papa Paolo VI photo
 Neffa photo
Luciano De Crescenzo photo
Luciano De Crescenzo photo
Lee Child photo
Johann Sebastian Bach photo

„Ben al di là di tutti gli altri piaceri, più raro di gioielli o tesori, | più dolce del chicco della vite. Sì! Sì! Il più grande | dei piaceri! Caffè, caffè, quanto amo il suo gusto, | e se volete guadagnarvi la mia benevolenza, sì | Sì | Datemi il caffè, datemi il mio caffè forte.“

—  Johann Sebastian Bach compositore, organista, clavicembalista e maestro di coro tedesco del periodo barocco 1685 - 1750
da Cantata del caffè Source: Citato in Andrew Weil e Winifred Rosen, Dal cioccolato alla morfina. Tutto quello che dovete sapere sulle sostanze che alterano la mente, traduzione di Fabio Bernabei, Arcana, Roma, 2007, p. 54.

Ferruccio Mazzola photo

„Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit. Etiam egestas wisi a erat. Morbi imperdiet, mauris ac auctor dictum.“