„Il grande errore in cui cadono quasi tutte le analisi riguardanti la guerra – errore in cui in particolare sono incorsi i socialisti – è di considerare la guerra come un episodio di politica estera, mentre è prima di tutto un fatto di politica interna, e il più atroce di tutti. Non si tratta qui di considerazioni sentimentali, né di superstizioso rispetto per la vita umana, si tratta di un rilievo assai semplice: il massacro è la forma più radicale di oppressione; i soldati non si espongono alla morte, sono mandati al massacro. Come ogni apparato oppressivo, una volta costituito, resta fino a quando non viene spezzato, così ogni guerra, imponendo un apparato finalizzato a dirigere le manovre strategiche su masse costrette a servire come masse di manovra, deve essere considerata, anche nel caso in cui sia condotta da rivoluzionari, come un fattore reazionario.“

Origine: Riflessioni sulla guerra, p. 37

Ultimo aggiornamento 04 Giugno 2020. Storia

Citazioni simili

Simone Weil photo
John Fitzgerald Kennedy photo

„Le migliori manovre strategiche avvengono sempre per caso.“

—  John Fitzgerald Kennedy 35º presidente degli Stati Uniti d'America 1917 - 1963

citato in Arthur Schlesinger Jr., I mille giorni di John F. Kennedy, p. 93

Terry Goodkind photo

„Vi darò una guerra, una vera guerra. Non un massacro di donne e bambini ma una vera guerra, una guerra senza quartieri.“

—  Terry Goodkind scrittore statunitense 1948

Kahlan Amnell all'avanguardia dell'Ordine Imperiale
Il guardiano delle tenebre

Anatole France photo
Bashar al-Assad photo
Kim Jong-un photo
Simone Weil photo
Gianni Barbacetto photo
Jules Renard photo

„Le malattie sono le grandi manovre della morte.“

—  Jules Renard scrittore e aforista francese 1864 - 1910

20 gennaio 1902; Vergani, p. 192
Diario 1887-1910

Edgar Snow photo
Madeleine Albright photo
Louis-ferdinand Céline photo
Mu'ammar Gheddafi photo
Mu'ammar Gheddafi photo
Michail Gorbačëv photo
John Ruskin photo
Saddam Hussein photo

„Per la prima volta nella storia moderna, un paese del Terzo Mondo è riuscito a svolgere con successo una guerra di difesa, la guerra più lunga fra due eserciti regolari dopo la Seconda guerra mondiale, senza essere sotto il pugno d'un particolare patto militare o l'influenza d'una particolare grande potenza, e senza né soffrire limitazioni nella sua volontà e indipendenza né abbandonare i suoi principi e la sua politica.“

—  Saddam Hussein politico iracheno 1937 - 2006

Citazioni tratte dai discorsi
Variante: Per la prima volta nella storia moderna, uno stato del Terzo Mondo è riuscito a combattere con successo una guerra di difesa, la più lunga guerra del genere fra due eserciti regolari dalla Seconda guerra mondiale – senza essere sotto l'ombrello d'un particolare patto militare o l'influenza d'una particolare grande potenza, e senza soffrire limitazioni nella sua volontà e indipendenza o abbandonare i suoi principi e la sua politica.

George Orwell photo
Papa Giovanni XXIII photo

„Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit. Etiam egestas wisi a erat. Morbi imperdiet, mauris ac auctor dictum.“