Frasi su superstizioso

Una raccolta di frasi e citazioni sul tema superstizioso.

Argomenti correlati

Un totale di 45 frasi, il filtro:


John Keats photo
Paulo Coelho photo
Paul Henri Thiry d'Holbach photo
Blaise Pascal photo
Elias Canetti photo
Eva Mendes photo
Tyler Hamilton photo

Help us translate English quotes

Discover interesting quotes and translate them.

Start translating
Eduardo De Filippo photo

„Non credeva in Dio, ma era superstizioso, come tutti i figli di italiani.“

—  Jean-Claude Izzo scrittore, giornalista e poeta francese 1945 - 2000

Chourmo Il cuore di Marsiglia

Napoleone Bonaparte photo

„Io non sono superstizioso: solamente non sfido ciò che non conosco!“

—  Napoleone Bonaparte politico e militare francese, fondatore del Primo Impero francese 1769 - 1821

citato in Len Deighton, La Guerra Lampo

Lev Trotsky photo

„Nessuno è più superstizioso degli scettici.“

—  Lev Trotsky politico e rivoluzionario russo 1879 - 1940

da Letteratura e rivoluzione

Nino Frassica photo

„Io non sono superstizioso… non bisogna essere superstiziosi perché porta male…“

—  Nino Frassica attore, comico e personaggio televisivo italiano 1950

I migliori anni

Ennio Flaiano photo
Massimo Recalcati photo
Sigmund Freud photo

„Perciò la differenza tra me ed un uomo superstizioso consiste in questo: io non credo che un avvenimento verificatosi senza alcuna partecipazione della mia vita psichica possa rivelarmi cose arcane sul futuro; credo invece che un'espressione non intenzionale della mia vita psichica possa rivelarmi qualcosa di ignoto che, in fondo, appartiene solo alla mia vita psichica; credo alla casualità esterna (reale) ma non a quella interna (psichica). Insomma, il mio è l'atteggiamento esattamente opposto a quello del superstizioso; egli, non sapendo nulla della motivazione degli atti casuali e degli atti mancati, crede nella casualità psichica; è portato ad attribuire al caso esterno un'importanza che si manifesta nella realtà futura, ed a vedere nel caso un mezzo d'espressione di qualcosa che è nascosto nella realtà. Ci sono dunque due differenze tra me e l'uomo superstizioso: prima di tutto egli proietta all'esterno una motivazione che io cerco all'interno; in secondo luogo, egli interpreta il caso per mezzo di un avvenimento che io riconduco ad un'idea. Ciò che per lui è occulto per me è inconscio; in noi c'è la tendenza comune a non considerare il caso come tale, ma ad interpretarlo.
Ora io sostengo che quest'ignoranza cosciente e questa conoscenza inconscia della motivazione delle casualità psichiche sono una delle radici della superstizione. Proprio perché il superstizioso non sa nulla della motivazione dei suoi atti casuali e perché questa motivazione cerca di imporsi alla sua conoscenza, egli è obbligato a spostarla ed a collocarla nel mondo esterno.“

—  Sigmund Freud, libro Psicopatologia della vita quotidiana

The Psychopathology of Everyday Life

Giuseppe Baretti photo
Cristina Campo photo

„Gli imperi cadono quando l'educazione dei principi cede alla letargia borghese, con la sua puntigliosa, superstiziosa ignoranza della radice spirituale di ogni dominio.“

—  Cristina Campo scrittrice, poetessa e traduttrice italiana 1923 - 1977

Gli imperdonabili
Origine: Da Il flauto e il tappeto, Con lievi mani, p. 99.

„Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit. Etiam egestas wisi a erat. Morbi imperdiet, mauris ac auctor dictum.“