Frasi di Andrea G. Pinketts

Andrea G. Pinketts foto

49   0

Andrea G. Pinketts

Data di nascita: 12. Agosto 1961
Altri nomi: Andrea Pinketts

Andrea G. Pinketts, pseudonimo di Andrea Giovanni Pinchetti , è uno scrittore e giornalista italiano.


„C'è un gioco sottile nel risveglio. Una fase in cui la morte ti corteggia, lusingandoti, per protrarre il sonno e convincerti a non svegliarti mai più. La morte ha la prima mano. Ti presenta caleidoscopicamente ciò che ti attende non appena avrai aperto gli occhi. Di che sudare freddo in un letto caldo. Poi, ti fa una controproposta: ti invita a tenere gli occhi chiusi, come se tu fossi il testimone di un imminente delitto mafioso. Quindi, gioca la carta del torpore: un asso pigliatutto che si porta via i tuoi progetti per il passato, ramazza l'angoscia di un presente onnipresente come Dio, ti assicura che nel futuro, per tua fortuna, non ci sarai.“

„Io ignoro la modestia. È troppo modesta per essere presa in considerazione.“


„Dio non paga mai, va a scrocco. Aspetta solo che qualcuno gli offra da bere, o comunque, gli faccia delle offerte. Bel parassita, Dio.“

„La maturità è un'invenzione dell'uomo che non può ammettere di non essere migliorato.“

„Una casa senza libri è come una pornostar senza vagina.“

„Il culturismo fa malissimo, come la cultura del resto. In un caso o nell'altro ci si sente temporaneamente onnipotenti in via di miglioramento.“

„Nei cimiteri, per quanti fiori ci siano, non è mai primavera.“

„Mi sento come un equilibrista su una moneta che non cade né a testa né a croce. Gesù Cristo ci ha giocato una sola volta ed è uscita croce.“


„Il passato è bello perché è passato, prima era bello perché era presente. Se cercate di far diventare presente il vostro passato, come minimo sbagliate la coniugazione dei verbi.“

„Le donne, per quel che mi riguarda, si dividono in quattro categorie: quelle che ci sono state, quelle che ci stanno, quelle che ci staranno. E quelle brutte.“

„Il dolore è sordo, il dolore è muto. Il dolore è sordomuto. Sordo perché ascolta solo se stesso, muto perché non ci sono parole che possano parlarne.“

„Non c'è niente che galoppi come la fantasia di un cowboy“


„Nonostante il detto: " Natale con i cowboy... (per via del bue e l'asinello)... e "Pasqua con chi vuoi", non va esattamente sempre così. Se a Pasqua ti ritrovi con una fidanzata petulante e decidi di farti un viaggio esotico, di quelli che a Pasqua fanno solo gli imbecilli, sei costretto a portartela dietro. Così non è più "Pasqua con chi vuoi", ma Pasqua con chi devi.“

„Intendiamoci, niente di cui vergognarmi, ma la vergogna ha una metratura squisitamente personale.“

„Il giorno dopo è sempre così. Il giorno dopo qualsiasi cosa. Un anno bisestile, una passione non corrisposta, una sbornia di liquore dolce. Non riesci ad abituarti all'idea di essere già al giorno dopo. Ti ritrovi nel tuo primo pomeriggio del tuo primo di gennaio a metà novembre e ti accorgi di essere stonato, perché fuori tempo. Per gli altri è un giorno come un altro. Per te, è un giorno come te. Sei in ritardo. Non sei ancora uscito da ieri ed è già domani, anche se gli altri lo chiamano oggi.“

„Del resto sono i gesti immotivati quelli per cui si cercano mille motivazioni.“

Autori simili