„Per il bene la stupidità è un nemico più pericoloso della malvagità. Contro il male è possibile protestare, ci si può compromettere, in caso di necessità è possibile opporsi con la forza; il male porta sempre con sé il germe dell'autodissoluzione, perché dietro di sé nell'uomo lascia almeno un senso di malessere. Ma contro la stupidità non abbiamo difese.
[…] osservando meglio, si nota che qualsiasi ostentazione esteriore di potenza, politica o religiosa che sia, provoca l'istupidimento di una gran parte degli uomini. Sembra anzi che si tratti di una legge socio-psicologica.
La potenza dell'uno richiede la stupidità degli altri. Il processo secondo cui ciò avviene, non è tanto quello dell'atrofia o della perdita improvvisa di determinate facoltà umane – ad esempio quelle intellettuali – ma piuttosto quello per cui, sotto la schiacciante impressione prodotta dall'ostentazione di potenza, l'uomo viene derubato della sua indipendenza interiore e rinuncia così, più o meno consapevolmente, ad assumere un atteggiamento personale davanti alle situazioni che gli si presentano.
Il fatto che lo stupido sia spesso testardo non deve ingannare sulla sua mancanza di indipendenza. Parlandogli ci si accorge addirittura che non si ha a che fare direttamente con lui, con lui personalmente ma con slogan, motti ecc. da cui egli è dominato. È ammaliato, accecato, vittima di un abuso e di un trattamento pervertito che coinvolge la sua stessa persona. Trasformatosi in uno strumento senza volontà, lo stupido sarà capace di qualsiasi malvagità, essendo contemporaneamente incapace di riconoscerla come tale. Questo è il pericolo che una profanazione diabolica porta con sé. Ci sono uomini che potranno essere rovinati per sempre.“

Origine: Da Della stupidità.

Citazioni simili

Michael Ende photo
Robert Anson Heinlein photo

„Non sottovalutare mai la potenza della stupidità umana.“

—  Robert Anson Heinlein autore di fantascienza statunitense 1907 - 1988

Lazarus Long l'Immortale
Variante: Non sottovalutare mai la potenza della stupidità umana.

Tilda Swinton photo
Ayn Rand photo
Joseph Conrad photo
Umberto Eco photo
Herman Melville photo

„La censura italiana è stupida, ma non potremmo giurare che sia più stupida di altre censure in paesi non meno civili del nostro. Ma ci consoleremo solo per il fatto che la stupidità è universale?“

—  Sandro De Feo scrittore, giornalista e sceneggiatore italiano 1905 - 1968

Origine: Da Il nostro critico teatrale spiega perché il nostro teatro è moribondo Non è più lo specchio dei tempi, L'Espresso, 6 gennaio 1957.

Lev Nikolajevič Tolstoj photo
Blas Ortiz photo
Nicolás Gómez Dávila photo

„Chiunque ha il diritto di essere stupido, ma non di esigere che veneriamo la sua stupidità.“

—  Nicolás Gómez Dávila scrittore, filosofo e aforista colombiano 1913 - 1994

Origine: Pensieri antimoderni, p. 32

Arthur Schopenhauer photo
Dylan Thomas photo
Immanuel Kant photo
Victor Klemperer photo
Ivan Alexandrovič Gončarov photo
Immanuel Kant photo
Andrzej Sapkowski photo
Albert Einstein photo

„La paura o la stupidità sono sempre state alla base della maggior parte delle azioni umane.“

—  Albert Einstein scienziato tedesco 1879 - 1955

Origine: Dalla lettera a E. Mulder, aprile 1954; Archivio Einstein 60-609.
Origine: Pensieri di un uomo curioso, p. 140

„Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit. Etiam egestas wisi a erat. Morbi imperdiet, mauris ac auctor dictum.“