Frasi di Michail Jurjevič Lermontov

Michail Jurjevič Lermontov foto
41  6

Michail Jurjevič Lermontov

Data di nascita: 3. Ottobre 1814
Data di morte: 15. Luglio 1841
Altri nomi:Michail Jur'evič Lermontov,Michail Jurievič Lermontov,Mikhail Yurievich Lermontov

Pubblicità

Michail Jur'evič Lermontov è stato un poeta, drammaturgo e pittore russo.

Figura di spicco del romanticismo, è considerato uno tra i maggiori scrittori del secolo XIX. Militare di carriera, durante la sua breve vita pubblica soltanto un volume di poesie, Versi, e il capolavoro in prosa, il romanzo Un eroe del nostro tempo , mentre la sua opera poetica che più di ogni altra sarà esaltata nell'Ottocento, Il demone, fu pubblicata postuma.

Frasi Michail Jurjevič Lermontov

Pubblicità
Pubblicità

„«Sì, questa è stata la mia sorte fin dalla mia prima infanzia! Tutti leggevano sul mio viso i segni di brutte qualità che non avevo; ma le supponevano, e coì sono nate. Ero riservato; mi rimproveravano di essere malizioso; così sono diventato chiuso. Sentivo profondamente il bene e il male; nessuno mi coccolava, tutti mi offendevano: così sono diventato permaloso; ero cupo mentre gli altri bambini erano allegri e chiacchieroni; io mi sentivo superiore a loro, e loro mi consideravano inferiore. Sono diventato invidioso. Ero pronto ad amare tutto il mondo, ma nessuno mi ha capito: allora ho imparato a odiare. La mia giovinezza incolore è trascorsa nella lotta contro me stesso e il mondo; i miei sentimenti migliori, per timore di venire deriso, li ho sepolti nel profondo del cuore: e lì sono morti. Dicevo la verità, ma non mi credevano: ho cominciato a ingannare; dopo avere conosciuto bene il mondo e le molle della società mi sono fatto esperto dell'arte di vivere e ho visto che gli altri erano felici senz'arte, godevano gratis di quei vantaggi che io cercavo di ottenere così instancabilmente. Allora nel mio petto è nata la disperazione: non quella disperazione che si cura con un colpo di pistola, ma una disperazione fredda, impotente, nascosta dietro l'amabilità e un sorriso benevolo. Sono diventato un invalido morale: una metà della mia anima non esisteva, si era disseccata, era evaporata, era morta, io l'ho amputata e gettata via; invece l'altra reagiva e viveva al servizio di ognuno, ma questo nessuno lo ha notato, perché nessuno sapeva dell'esistenza dell'altra metà morta.»“

— Michail Jurjevič Lermontov
1996, p. 126

Pubblicità
Avanti
Anniversari di oggi
Giulia Carcasi71
scrittrice italiana 1984
Alfonso Varano foto
Alfonso Varano5
poeta e drammaturgo italiano 1705 - 1788
Samuel Johnson foto
Samuel Johnson15
critico letterario, poeta e saggista britannico 1709 - 1784
Christian Friedrich Hebbel foto
Christian Friedrich Hebbel11
poeta e drammaturgo tedesco 1813 - 1863
Altri 49 anniversari oggi
Autori simili
David Herbert Lawrence foto
David Herbert Lawrence36
scrittore, poeta e drammaturgo britannico
Josif Aleksandrovič Brodskij foto
Josif Aleksandrovič Brodskij13
poeta russo naturalizzato statunitense
Anton Pavlovič Čechov foto
Anton Pavlovič Čechov48
scrittore, drammaturgo e medico russo
Emilio Praga foto
Emilio Praga2
scrittore, poeta e pittore italiano
Dino Buzzati foto
Dino Buzzati71
scrittore italiano
Evgenij Aleksandrovič Evtušenko foto
Evgenij Aleksandrovič Evtušenko5
poeta e romanziere russo
Boris Leonidovič Pasternak foto
Boris Leonidovič Pasternak34
poeta e scrittore russo