„Sai, – riprende – i ricordi sono solo un combustibile per alimentare la vita. Che un ricordo sia importante o meno, in pratica fa lo stesso, è soltanto combustibile. La vita va avanti comunque. Un foglio di giornale, un libro di filosofia, una stampa erotica, una mazzetta di biglietti da diecimila… è uguale, quando finiscono nel fuoco, diventano semplici fogli di carta. Non è che il fuoco mentre brucia pensa "toh, questo è Kant" o "ecco l'edizione serale dello Yomiuri Shinbun" oppure "ma guarda che belle tette!". Per il fuoco sono soltanto fogli di carta, niente di più. Bè, con i ricordi è la stessa cosa. Quelli importanti, quelli così così, quelli completamente inutili, sono solo combustibile, tutti quanti senza distinzione, – dice Korogi, annuendo sulle proprie parole. Poi continua: – E se per caso quel combustibile non ce l'avessi, se il cassetto dei ricordi dentro di me non esistesse, penso che già da un bel po'sarei stata spazzata in due di netto. Sarei morta sul ciglio della strada, raggomitolata in qualche miserabile buco. Che si tratti di cose importanti o di cavolate, è perché riesco a pescare nel cassetto tanti ricordi, uno dopo l'altro, che posso continuare a modo mio a tirare avanti, anche se questa esistenza mi sembra un brutto sogno. Quando penso di non farcela più, quando sto per gettare la spugna, in qualche modo riesco sempre a venirne fuori.“

After Dark

Estratto da Wikiquote. Ultimo aggiornamento 22 Maggio 2020. Storia

Citazioni simili

José Mourinho photo
Luigi Padovese photo
Lars Gustafsson photo
Fernando Pessoa photo
Steve Jobs photo
Carlton Myers photo
Citát „Esistono due cose importanti al mondo: una è il sesso e l'altra… non mi ricordo.“
Woody Allen photo

„Esistono due cose importanti al mondo: una è il sesso e l'altra… non mi ricordo.“

—  Woody Allen regista, sceneggiatore, attore, compositore, scrittore e commediografo statunitense 1935

Dylan Thomas photo

„Quando uno brucia i propri ponti, fa un gran bel fuoco!“

—  Dylan Thomas poeta, scrittore e drammaturgo gallese 1914 - 1953

citato in Selezione dal Reader's Digest, dicembre 1962

Daniel Radcliffe photo

„Mi ricordo bene i miei 16 anni, mentre giravo Harry Potter e il calice di fuoco.“

—  Daniel Radcliffe attore britannico 1989

È a quell'età che ho cominciato a bere, troppo, fino al punto di arrivare sul set il giorno dopo ancora con i postumi della sbronza, con quel malessere tipico di chi ha alzato il gomito. È andata avanti così anche per le altre pellicole. [...] Guardo qualsiasi scena della saga, dal quarto episodio in poi, e posso dirvi all'istante dov'ero reduce da una sbornia o meno. Ma quello sguardo un po' perso nel vuoto era perfetto per la parte. E nessuno ha avuto mai da ridire.
Origine: Da «Quando ho girato Harry Potter bevevo troppo» http://www.corriere.it/salute/nutrizione/13_ottobre_24/quando-ho-girato-harry-potter-bevevo-troppo-9218ecc6-3cbc-11e3-b96f-84c91179c77b.shtml, Corriere della Sera.it, 25 ottobre 2013.

Sean Penn photo

„[la rabbia] È il combustibile della mia creatività: quando la stupidità raggiunge un volume troppo alto, mi monta dentro.“

—  Sean Penn regista e attore statunitense 1960

Origine: Citato in Festa di Roma, l'applauso più lungo è per Sean Penn http://www.adnkronos.com/IGN/Spettacolo/?id=1.0.1467958949, IGN, 24 ottobre 2007.

Carla Vistarini photo

„Finché c'è qualcuno che ricorda la stessa cosa che ricordi tu, allora non sei solo.“

—  Carla Vistarini paroliera, sceneggiatrice e musicista italiana 1948

romanzo "Se ricordi il mio nome"

Amélie Nothomb photo
Bruce Springsteen photo
Val Kilmer photo

Argomenti correlati