Frasi di Francesco Saverio Nitti

Francesco Saverio Nitti photo
43  4

Francesco Saverio Nitti

Data di nascita: 19. Luglio 1868
Data di morte: 20. Febbraio 1953

Pubblicità

Francesco Saverio Vincenzo de Paola Nitti è stato un economista, politico, saggista e antifascista italiano.

Presidente del Consiglio dei ministri del Regno d'Italia, più volte ministro. Fu il primo Presidente del Consiglio proveniente dal Partito Radicale Italiano e il primo nato dopo l'unità d'Italia. La sua attività di economista fu apprezzata a livello internazionale e diverse sue opere furono distribuite anche all'estero.

Tra i massimi esponenti del Meridionalismo, approfondì le cause dell'arretratezza del sud a seguito dell'unificazione nazionale, elaborò diverse proposte per affrontare la questione meridionale e analizzò le ragioni del brigantaggio nel sud Italia. Durante il fascismo, a causa di violente persecuzioni da parte degli squadristi fu costretto all'esilio all'estero, da dove sostenne e finanziò attività antifasciste.

Autori simili

Vincenzo Cuoco photo
Vincenzo Cuoco32
scrittore, giurista e politico italiano
Geminello Alvi photo
Geminello Alvi25
economista e saggista italiano
Alberto Bagnai photo
Alberto Bagnai14
economista italiano
Jacques Attali photo
Jacques Attali6
economista, saggista e banchiere francese
Jeremy Rifkin photo
Jeremy Rifkin23
economista, attivista e saggista statunitense
Edward Luttwak photo
Edward Luttwak10
economista e saggista rumeno
Mercedes Bresso photo
Mercedes Bresso1
accademica, economista e politica italiana
Melchiorre Gioia photo
Melchiorre Gioia1
economista e politico italiano
Pietro Reichlin1
economista italiano

Frasi Francesco Saverio Nitti

Pubblicità

„[Su Ferdinando II delle Due Sicilie] Pochi principi italiani fecero tra il '30 e il '48 il bene che egli fece. Mandò via dalla corte una turba infinita di parassiti e di intriganti: richiamò i generali migliori, anche di parte liberale, e licenziò gli inetti; ordinò le leve militari; fece costruire, primo in Italia, una strada ferrata, istituì il telegrafo, fece sorgere molte industrie, soprattutto quelle di rifornimento dell'esercito, che era numerosissimo; ridusse notevolmente la lista civile; mitigò le imposte più gravi. Giovane, forte, scaltro, voleva fare da sé, ed era di una attività meravigliosa. Educato da preti e cattolicissimo egli stesso, osò, con grande ammirazione degli intelletti più liberi, resistere alle pretese del papato e abolire antichi usi, umilianti per la monarchia napoletana. È passato alla storia come "Re bomba" e non si ricordano di lui che il tradimento della Costituzione, le persecuzioni dei liberali, le repressioni di Sicilia, e le terribili lettere di Gladstone. Abbiamo troppo presto dimenticato che, durante quasi due terzi del suo regno, i liberali stessi lo chiamarono Tito e lo lodarono e lo esaltarono per le sue virtù e per il desiderio suo di riforme. Abbiamo troppo presto dimenticato il sollievo che le sue riforme finanziarie produssero nel popolo, e l'ardimento che egli dimostrò nel sopprimere vecchi abusi.“

— Francesco Saverio Nitti
da Scritti sulla questione meridionale: Volume 1, Laterza, Bari, 1958, p. 41

Pubblicità
Pubblicità
Avanti
Anniversari di oggi
 Ronaldinho photo
Ronaldinho11
calciatore brasiliano 1980
Alda Merini photo
Alda Merini295
poetessa italiana 1931 - 2009
Pietro Mennea photo
Pietro Mennea44
atleta e politico italiano 1952 - 2013
Tonino Guerra photo
Tonino Guerra5
poeta, scrittore e sceneggiatore italiano 1920 - 2012
Altri 88 anniversari oggi
Autori simili
Vincenzo Cuoco photo
Vincenzo Cuoco32
scrittore, giurista e politico italiano
Geminello Alvi photo
Geminello Alvi25
economista e saggista italiano
Alberto Bagnai photo
Alberto Bagnai14
economista italiano
Jacques Attali photo
Jacques Attali6
economista, saggista e banchiere francese
Jeremy Rifkin photo
Jeremy Rifkin23
economista, attivista e saggista statunitense