Frasi di Fabrizio De André pagina 3


„Acqua che non s'aspetta | altro che benedetta | acqua che porta male | sale dalle scale | sale senza sale | acqua che spacca il monte | che affonda terra e ponte.“ da Dolcenera, n.4

„Passerà anche questa stazione senza far male | passerà questa pioggia sottile come passa il dolore.“ da Hotel Supramonte, n.° 5


„Non essendo padrone che di una piccola arte spesso dovetti cambiarla con il cibo.“

„Tu prova ad avere un mondo nel cuore | e non riesci ad esprimerlo con le parole.“ da Un matto, n.° 2

„Se i cosiddetti "migliori" di noi avessero il coraggio di sottovalutarsi almeno un po' vivremmo in un mondo infinitamente migliore.“

„Aspetterò domani, dopodomani e magari cent'anni ancora finché la signora Libertà e la signorina Anarchia verranno considerate dalla maggioranza dei miei simili come la migliore forma possibile di convivenza civile, non dimenticando che in Europa, ancora verso la metà del Settecento, le istituzioni repubblicane erano considerate utopie. E ricordandomi con orgoglio e rammarico la felice e così breve esperienza libertaria di Kronstadt, un episodio di fratellanza e di egalitarismo repentinamente preso a cannonate dal signor Trotzkij.“ p. 157

„Ho visto Nina volare | tra le corde dell'altalena | un giorno la prenderò | come fa il vento alla schiena.“ da Ho visto Nina volare, n.° 8

„Continuerai a farti scegliere | o finalmente sceglierai.“ da Verranno a chiederti del nostro amore n.° 8


„[«Che valore hanno per te l'utopia, il sogno?»] Io penso che un uomo senza utopia, senza sogno, senza ideali, vale a dire senza passioni e senza slanci sarebbe un mostruoso animale fatto semplicemente di istinto e di raziocinio, una specie di cinghiale laureato in matematica pura.“

„Come fa questo amore che dall'ansia di perdersi | ha avuto in un giorno la certezza di aversi.“ da Dolcenera, n.° 4

„C'era un cartello giallo | con una scritta nera | diceva: «Addio bocca di rosa | con te se ne parte la primavera».“ da Bocca di rosa, n.° 8

„E per tutti il dolore degli altri | è dolore a metà.“ da Disamistade, n.° 6


„Lo sa che io ho perduto due figli». | «Signora lei è una donna piuttosto distratta».“ da Amico fragile, n.° 8

„Primavera non bussa, lei entra sicura, | come il fumo lei penetra in ogni fessura, | ha le labbra di carne, i capelli di grano, | che paura, che voglia che ti prenda per mano. | Che paura, che voglia che ti porti lontano.“ da Un chimico, n.° 7

„Se tu penserai e giudicherai da buon borghese | li condannerai a cinquemila anni più le spese. | Ma se capirai, se li cercherai fino in fondo | se non sono gigli son pur sempre figli, | vittime di questo mondo.“ da La città vecchia, n.° 6

„Se credessi in Dio, crederei che la vita ci prometta un celestiale dessert dopo un orribile pasto.“

Autori simili