Frasi di Pier Vittorio Tondelli

Pier Vittorio Tondelli photo
40  1

Pier Vittorio Tondelli

Data di nascita: 14. Settembre 1955
Data di morte: 16. Dicembre 1991

Pubblicità

Pier Vittorio Tondelli è stato uno scrittore e giornalista italiano.

È l'autore di Altri libertini, romanzo di culto fra i giovani italiani degli anni Ottanta. Ha curato anche antologie di scrittori esordienti.

Autori simili

Marco Missiroli1
scrittore italiano
Tom Antongini4
scrittore
Matteo Bortolotti9
scrittore italiano
Tommaso Giartosio photo
Tommaso Giartosio24
scrittore italiano
Tullio Avoledo photo
Tullio Avoledo22
scrittore italiano
Giorgio Falco photo
Giorgio Falco14
scrittore italiano
Pino Roveredo3
scrittore italiano
Enrico Brizzi photo
Enrico Brizzi76
scrittore italiano
Guido del Giudice photo
Guido del Giudice1
scrittore italiano

Frasi Pier Vittorio Tondelli

Pubblicità

„La solitudine è questa situazione un po’ buffa, un po’ ridicola, un po’ aggressiva di un uomo seduto al tavolo di un ristorante turistico: l’immagine di una persona incompleta, tanto goffa da sembrare stupida o arrogante. Leo deve incominciare a difendere questa sua solitudine. Non deve permettere che gli altri lo vedano come un atomo dalle valenze aperte, come qualcuno immiserito dalla mancanza di un compagno, di un amico, di un amore. La solitudine è anche scomodità. Obbliga a rivolgersi agli altri, a fare richieste continue. Sul treno lui non può lasciare i bagagli per recarsi al ristorante. Deve cercare il controllore, o un altro passeggero, e chiedergli di dare cortesemente un’occhiata alla macchina fotografica. Negli aeroporti, con il carrello carico di valigie, non riesce a raggiungere la toilette, o la cabina del telefono soprattutto se si trovano a livelli diversi da quelli in cui è stato sbarcato e allora, scaricare i bagagli, affrontare le scale, deporli, entrare in un bagno diventa un’impresa impossibile, faticosa già mentalmente. Nei ristoranti è pressato dalla gente in coda solo perché gli altri sono in due e lui, solo, sta occupando un piccolo tavolo. Negli alberghi le camere singole sono, in genere, le più strette e le più piccole: i sottotetti o le mansardine della servitù. E per giunta c’è sempre un supplemento da pagare.
   La solitudine impietosisce gli altri. A volte lui sente lo sguardo indiscreto della gente posato sulla sua figura come un gesto di una violenza inaudita. Come se gli altri lo pensassero cieco e gli si accostassero per fargli attraversare la strada. Certe premure lo offendono più dell’indifferenza, perché è come se gli ricordassero continuamente che a lui manca qualcosa e che non può essere felice. Si vede con un lato del corpo sanguinante, una cicatrice aperta dalla quale è stata separata l’altra metà. Vorrebbe spiegare che sì, Thomas gli manca e di questo sta soffrendo. Ma che non avverte la propria solitudine come una disperazione. Si sta concentrando su di sé, si sta racchiudendo nelle proprie fantasie e nei propri ricordi. Sta cercando di abbracciare la parte più vera di se stesso recuperandola attraverso il ricordo, la riflessione, il silenzio.“

— Pier Vittorio Tondelli, libro Camere separate
Camere separate

Pubblicità
Pubblicità
Avanti
Anniversari di oggi
Pino Daniele photo
Pino Daniele45
cantautore e musicista italiano 1955 - 2015
Philip Roth photo
Philip Roth82
scrittore statunitense 1933
Ibn Khaldun photo
Ibn Khaldun4
storico e filosofo del Nordafrica 1332 - 1406
Giuseppe Diana2
presbitero e scrittore italiano 1958 - 1994
Altri 81 anniversari oggi
Autori simili
Marco Missiroli1
scrittore italiano
Tom Antongini4
scrittore
Matteo Bortolotti9
scrittore italiano
Tommaso Giartosio photo
Tommaso Giartosio24
scrittore italiano