Frasi su predetto

Una raccolta di frasi e citazioni sul tema predetto.

Argomenti correlati

Un totale di 18 frasi, il filtro:


Bernardo di Chiaravalle photo
Pat Conroy photo
Pubblicità
Blaise Pascal photo
Giordano Bruno photo
Giovanni Boccaccio photo
John Carew Eccles photo
Pubblicità
Andre Agassi photo
Elsa Morante photo
Henry Kissinger photo
Pubblicità
Walt Whitman photo
Emilio Bossi photo
Tascio Cecilio Cipriano photo
J. K. Rowling photo

„«Ma insomma, che cos'avete oggi?» domandò la professoressa McGranitt, tornando se stessa con un debole pop e guardandoli tutti quanti uno a uno. «Non che sia importante, ma è la prima volta che la mia trasformazione non viene accolta da un applauso». Tutti si voltarono di nuovo verso Harry, ma nessuno parlò. Poi Hermio-ne alzò la mano.«Ci scusi, professoressa, abbiamo appena avuto la prima ora di Divinazione, e stavamo leggendo le foglie di tè e...»«Ah, certo» esclamò la professoressa McGranitt accigliata. «Non c'è bi-sogno di aggiungere altro, signorina Granger. Ditemi, chi di voi morirà quest'anno?»Tutti la fissarono.«Io» disse Harry alla fine.""Capisco"" commentò la professoressa McGranitt guardando Harry con i suoi occhi piccoli e lucenti. ""Allora è bene che tu sappia, Potter, che Sibilla Cooman ha predetto la morte di uno studente all'anno da quando è arrivata in questa scuola. Nessuno è ancora morto. Vedere presagi di morte dappertutto è il suo modo preferito di dare il benvenuto a una nuova classe. Se non fosse che non ho l'abitudine di parlar male dei miei colleghi...""
La professoressa McGranitt si interruppe, e tutti notarono che aveva le narici bianche e dilatate. Poi riprese, più tranquilla: ""La divinazione è uno dei settori più imprecisi della magia. Non vi nasconderò che faccio fatica a tollerarla. I veri Veggenti sono molto rari, e la professoressa Cooman...""
Si interruppe di nuovo, e poi disse in tono molto pratico: ""A me sembri in perfetta salute, Potter, quindi mi scuserai se non ti dispenso dai compiti oggi. Ti assicuro che se dovessi morire non sei tenuto a consegnarli"".“

— J. K. Rowling scrittrice britannica 1965
p. 94

Avanti