Frasi di Giuseppe Prezzolini

Giuseppe Prezzolini foto

95   7

Giuseppe Prezzolini

Data di nascita: 27. Gennaio 1882
Data di morte: 14. Luglio 1982

Giuseppe Prezzolini è stato un giornalista, scrittore, editore e aforista italiano. Dal 1940 ebbe anche la cittadinanza statunitense.

Frasi Giuseppe Prezzolini


„In Italia non si può ottenere nulla per le vie legali, nemmeno le cose legali. Anche queste si hanno per via illecita: favore, raccomandazione, pressione, ricatto ecc.“

„Prima di tutto il V. C. si guarderà bene dal confondersi con i reazionari, i retrogradi, i tradizionalisti, i nostalgici; perché il V. C. intende «continuare mantenendo», e non tornare indietro e rifare esperienze fallite. Il V. C. sa che a problemi nuovi occorrono risposte nuove, ispirate a principii permanenti. (cap. 5, 2; 1972, p. 47; 1995, p. 32)“


„Colui che sa è un fesso. Colui che riesce senza sapere è un furbo.“

„L'Italia non è il giardino del mondo. L'Italia è un paese naturalmente povero, senza carbone, con poco ferro, molto scoglio, per tre quarti malarico e troppo popoloso. Esso dipende e dipenderà sempre economicamente dagli stranieri. L'indipendenza dell'Italia è il mito più infondato e dannoso che un italiano possa nutrire. C'è una sola consolazione: che nessun paese è economicamente indipendente.“

„L'anima del Leopardi era nobilissima, delicatissima, quella d'una creatura angelica, straboccante di desiderio d'amore e di amicizia.“

„L'Italia si divide in due parti: una europea che arriva all'incirca a Roma, e una africana o balcanica, che va da Roma in giù. L'Italia africana o balcanica è la colonia dell'Italia Europea.“

„Una donna che si ama, non si sposa; il peggior insulto che possiate farle è di trasformarla da amante in moglie. (libro Il Centivio)“

„La piazza è il vero Governo italiano, che decide la guerra o fa cessare lo sciopero dei tranvieri. Da parecchi anni impiegati, produttori. operai, e ormai anche militari, sanno che non si ottiene nulla dal governo, ‘se non si scende in piazza.’ Forse è per questo che siamo i discendenti dei Romani, che decidevano le questioni politiche nel Foro. (libro Codice della vita italiana)“


„Il lavatoio sessuale della letteratura.“

„L'improvvisazione è la legge della storia. (libro Ideario)“

„L'errore è una molla dell'azione potente come e più delle verità. (libro Le grandi nemiche)“

„L'Italiano non dice mai bene di quello che fa il Governo, anche se è fatto bene; però non c'è italiano il quale non affiderebbe qualunque cosa al governo e non si lagni perché il Governo non pensa a tutto.“


„Dante non può che essere una lapide, un monumento, o forse peggio, un'orazione funebre.“

„Chi provoca o fa una rivoluzione, appena ha ottenuto il suo scopo, diventa un conservatore. (libro Ideario)“

„La coerenza è la virtù degli imbecilli.“

„Finché vivo vorrei pensare. Che terribile pensiero è il pensare che si può vivere senza pensare.“

Mostrando 1-16 frasi un totale di 95 frasi