Frasi su vangelo

Una raccolta di frasi e citazioni sul tema vangelo, secondo, dio, cristiano.

Un totale di 315 frasi, il filtro:

Papa Giovanni XXIII photo

„Il mondo è intossicato di nazionalismo malsano, sulla base di razza e di sangue, in contraddizione al Vangelo.“

—  Papa Giovanni XXIII 261° vescovo di Roma e papa della Chiesa cattolica 1881 - 1963

Il giornale dell'anima

Jacques Maritain photo
Giovanni Battista photo
Luca evangelista photo
Tommaso apostolo photo
Alejandro Jodorowsky photo
Igor Sibaldi photo
Adolf Deißmann photo
Antonio Bello photo
Roberto Benigni photo

„Mia mamma era analfabeta, ma come la "Madonna del cardellino" di Raffaello aveva sempre in mano il Vangelo, si metteva accanto a una cosa calda e apriva questo libro senza saper leggere. E io le dicevo: "Ma mamma, non sai leggere…", e lei mi guardava in un modo e sorrideva e non rispondeva, ma sembrava che mi dicesse: "So leggere più di te."“

—  Roberto Benigni attore, comico, showman, regista, sceneggiatore e cantante italiano 1952

Origine: Citato in Andrea Faglioli, Benigni: con Dante ritorno a Dio http://www.cmc.milano.it/Archivio/2011/Articoli/110511AvvenireFagioli.pdf, Avvenire, 11 maggio 2011.

Carl Gustav Jung photo
Marco evangelista photo
Roberto Benigni photo
Papa Paolo VI photo

„[la Chiesa] ha sempre bisogno d'essere evangelizzata, se vuol conservare freschezza, slancio e forza per annunziare il Vangelo.“

—  Papa Paolo VI 262° vescovo di Roma e papa della Chiesa cattolica 1897 - 1978

16
Evangelii Nuntiandi

Joseph Göbbels photo
Giovanni apostolo ed evangelista photo
Pietro apostolo photo
Alda Merini photo
Alejandro Jodorowsky photo

„L'arte è un vangelo di realtà che non può esprimersi in altri termini.“

—  Charles Morgan scrittore inglese 1894 - 1958

Ritratto in uno specchio

Henry De Montherlant photo
Papa Francesco photo

„Si deve affermare con forza che la condanna alla pena di morte è una misura disumana che umilia, in qualsiasi modo venga perseguita, la dignità personale. È in sé stessa contraria al Vangelo perché viene deciso volontariamente di sopprimere una vita umana che è sempre sacra agli occhi del Creatore.“

—  Papa Francesco 266° vescovo di Roma e papa della Chiesa cattolica 1936

Citazioni tratte da discorsi, Discorso ai partecipanti all'incontro promosso dal Pontificio Consiglio per la Promozione della Nuova Evangelizzazione http://w2.vatican.va/content/francesco/it/speeches/2017/october/documents/papa-francesco_20171011_convegno-nuova-evangelizzazione.html/, 11 ottobre 2017
Origine: Citato in {{cita web | url = https://www.avvenire.it/papa/pagine/pena-di-morte-contraria-al-vangelo-papa-francesco | titolo = Papa Francesco: «La pena di morte è contraria al Vangelo» | data = 11 ottobre 2017{{, su avvenire.it. URL archiviato l' 11 ottobre 2017 http://archive.is/mj2mg/.

Pietro apostolo photo

„Se anche dovessi morire con te non ti rinnegherò.“

—  Pietro apostolo apostolo di Gesù e primo papa della chiesa cattolica -1 - 67 a.C.

Vangelo secondo Marco

Giovanni Battista photo
Giovanni Battista photo
Jean-Marie Lustiger photo
Angelo Bagnasco photo

„Non di rado si pensa al Vangelo come ad una minaccia per la laicità dello Stato, dimenticando che alla radice della cultura e della civiltà europea sta la tradizione cristiana.“

—  Angelo Bagnasco cardinale e arcivescovo cattolico italiano 1943

Dal magistero episcopale, Sei una lampada che rischiara?

Kaos One photo
Giovanni Battista photo
Giuda Iscariota photo

„Quanto mi volete dare perché io ve lo consegni?“

—  Giuda Iscariota

da Vangelo di Matteo
Vangelo secondo Matteo

Enzo Bianchi photo
Chiara Lubich photo
Martín Lutero photo

„Io non amavo il Dio giusto che punisce i peccatori, anzi, lo odiavo; pur vivendo infatti una vita di monaco irreprensibile, davanti a Dio mi sentivo un peccatore con la coscienza sempre inquieta, e non riuscivo a confidare che la mia riparazione potesse placarlo. […] Fu così finché infine, riflettendo per giorni e notti, per misericordia di Dio rivolsi la mia attenzione al nesso [intimo] fra le parole «La giustizia di Dio viene in lui rivelata, secondo quanto sta scritto: il giusto vive per mezzo della fede», cominciai a intendere la giustizia divina come la giustizia in cui vive il giusto per dono di Dio, in grazia della fede, e cominciai a capire che questo significa che nel Vangelo si manifesta la giustizia di Dio, la giustizia passiva, per mezzo della quale Dio misericordioso ci rende giusti in virtù della fede […]. A questo punto mi sentii come rinato, come se fossi entrato in paradiso attraverso le porte aperte. Tutta la Scrittura mi si mostrava sotto un nuovo aspetto. Ripercorsi tutta la Sacra Scrittura, per quanto me lo consentì la memoria, e rimarcai anche in altre espressioni la corrispondenza, per esempio «l'opera divina», cioè l'opera che Dio attua in noi; «la forza divina» con la quale ci rende forti; «la saggezza divina» con cui ci rende saggi; «la potenza divina», «la salvezza divina», «l'onore divino.»“

—  Martín Lutero teologo tedesco 1483 - 1546

Origine: Breviario, pp. 167-168

Igor Sibaldi photo

„[…] questo «io eroico» non si pone più autonomamente dinanzi ai propri avversari, come al tempo dei cinismi giovanili o delle prime dispute contro la pedagogia istituzionale, ma è certo d'agire per conto di un'istanza superiore ben identificata e inesauribile, la dottrina del Vangelo – del testo greco dei Vangeli ritradotto dallo stesso Tolstòj (un'ottima traduzione). Una dottrina che Tolstòj fa valere integralisticamente, ignorando di proposito la distanza di diciotto secoli, rifiutandosi di «storicizzare» e di attenuare come che sia i comandamenti di Gesù, e aprendo così un fronte immenso sul quale battersi nel mondo «pseudo-cristiano» o «cristiano-ecclesiastico» (come egli lo chiama) in cui non c'è versetto del Vangelo che, tradotto fedelmente, non suoni completamente sconosciuto e scandaloso. In questa sua ultima ed enorme scommessa sulla propria energia e forza d'urto, a Tolstòj non rimane più tempo né spazio per una dimensione privata, per una qualche quinta in cui riprendere fiato: tutto è messo in gioco, e tutto è illuminato dai riflettori. Da questa condizione Tolstòj trae adesso la forza e il gusto di continuare a vivere; da questa condizione – e dalla forza e dal gusto di vivere che gliene vengono – la sua arte trae vigore, volontà, argomenti; e di questa sua arte Tolstòj vive – scrittore com'egli è, fino al midollo. In questo cerchio virtuoso, trionfante, percorre i suoi cicli la dialettica tra pubblico e privato dell'ultimo periodo della vita di Tolstòj, vecchio conte che è diventato in tutto attore e non lo è più in nulla. (Non per nulla questo Tolstòj fu l'ultima grande passione di Nietzsche, prima della follia, e Nietzsche lo leggeva e compulsava avidamente, riconoscendo in lui lo stesso mito al quale anch'egli si sentiva forzato: la consumazione del confine tra «arte» e «vita», tra «volontà» e «realtà».)“

—  Igor Sibaldi traduttore, saggista e scrittore italiano 1957

p. L

Pietro apostolo photo

„Tu sei il Cristo, il Figlio del Dio vivente.“

—  Pietro apostolo apostolo di Gesù e primo papa della chiesa cattolica -1 - 67 a.C.

Vangelo secondo Matteo

Carlo Maria Martini photo
San Giuseppe photo
Maria photo

„Eccomi, sono la serva del Signore, avvenga di me quello che hai detto.“

—  Maria madre di Gesù

da Vangelo secondo Luca
Vangelo secondo Luca

Luigi Maria Grignion de Montfort photo
Papa Giovanni Paolo II photo

„Chi non crede nel demonio non crede nel Vangelo.“

—  Papa Giovanni Paolo II 264° vescovo di Roma e papa della Chiesa cattolica 1920 - 2005

citato da Gabriele Amorth nell'intervista di Włodzimierz Rędzioch, Domenica: il settimanale cattolico http://domenica.niedziela.pl/artykul.php?dz=wiara&id_art=00003, 47/2010
Attribuite

Carlo Maria Martini photo
Oreste Benzi photo
Eugen Drewermann photo
Albert Einstein photo

„Nessuno può leggere i Vangeli senza avvertire la presenza reale di Gesù. La sua personalità pulsa in ogni parola. Nessun mito è così pieno di vita.“

—  Albert Einstein scienziato tedesco 1879 - 1955

Citato in Walter Isaacson, Einstein: [la sua vita, il suo universo]

Tommaso apostolo photo

„Signore, non sappiamo dove vai e come possiamo conoscere la via?“

—  Tommaso apostolo apostolo di Gesù

da Vangelo di Giovanni
Vangelo secondo Giovanni

Teresa di Lisieux photo

„Per me non trovo più niente nei libri, se non nel Vangelo. Questo libro mi basta.“

—  Teresa di Lisieux religiosa e mistica francese 1873 - 1897

15 maggio 1897

Alejandro Jodorowsky photo
Jean Daniélou photo
Papa Benedetto XVI photo

„Soprattutto nella realtà del nostro tempo, non dobbiamo dimenticare che una via che conduce alla conoscenza e all'incontro con Dio è la vita della fede. Chi crede è unito a Dio, è aperto alla sua grazia, alla forza della carità. Così la sua esistenza diventa testimonianza non di se stesso, ma del Risorto, e la sua fede non ha timore di mostrarsi nella vita quotidiana, è aperta al dialogo che esprime profonda amicizia per il cammino di ogni uomo, e sa aprire luci di speranza al bisogno di riscatto, di felicità, di futuro. La fede, infatti, è incontro con Dio che parla e opera nella storia e che converte la nostra vita quotidiana, trasformando in noi mentalità, giudizi di valore, scelte e azioni concrete. Non è illusione, fuga dalla realtà, comodo rifugio, sentimentalismo, ma è coinvolgimento di tutta la vita ed è annuncio del Vangelo, Buona Notizia capace di liberare tutto l'uomo. Un cristiano, una comunità che siano operosi e fedeli al progetto di Dio che ci ha amati per primo, costituiscono una via privilegiata per quanti sono nell'indifferenza o nel dubbio circa la sua esistenza e la sua azione. Questo, però, chiede a ciascuno di rendere sempre più trasparente la propria testimonianza di fede, purificando la propria vita perché sia conforme a Cristo. Oggi molti hanno una concezione limitata della fede cristiana, perché la identificano con un mero sistema di credenze e di valori e non tanto con la verità di un Dio rivelatosi nella storia, desideroso di comunicare con l'uomo a tu per tu, in un rapporto d'amore con lui. In realtà, a fondamento di ogni dottrina o valore c'è l'evento dell'incontro tra l'uomo e Dio in Cristo Gesù. Il Cristianesimo, prima che una morale o un'etica, è avvenimento dell'amore, è l'accogliere la persona di Gesù. Per questo, il cristiano e le comunità cristiane devono anzitutto guardare e far guardare a Cristo, vera Via che conduce a Dio.“

—  Papa Benedetto XVI 265° vescovo di Roma e papa della Chiesa cattolica 1927

Udienze, L'Anno della fede. Le vie che portano alla conoscenza di Dio, 14 novembre 2012

Vito Mancuso photo
Lev Nikolajevič Tolstoj photo
Indro Montanelli photo
Papa Francesco photo

„Cari amici, la gioia! Non abbiate paura di essere gioiosi! Non abbiate paura della gioia! Quella gioia che ci dà il Signore quando lo lasciamo entrare nella nostra vita, lasciamo che Lui entri nella nostra vita e ci inviti ad andare fuori noi alle periferie della vita e annunciare il Vangelo. Non abbiate paura della gioia. Gioia e coraggio!“

—  Papa Francesco 266° vescovo di Roma e papa della Chiesa cattolica 1936

Origine: Citato in Angelus http://www.vatican.va/holy_father/francesco/angelus/2013/documents/papa-francesco_angelus_20130707_it.html, Piazza San Pietro, 7 luglio 2013.

Martín Lutero photo

„La legge scopre la malattia, il Vangelo fornisce la medicina.“

—  Martín Lutero teologo tedesco 1483 - 1546

Origine: Breviario, p. 28

Martín Lutero photo
Ernesto Balducci photo
Papa Francesco photo

„Il Vangelo di oggi indica gli elementi di questo cammino spirituale: la preghiera, il digiuno e l'elemosina. Tutti e tre comportano la necessità di non farsi dominare dalle cose che appaiono: quello che conta non è l'apparenza; il valore della vita non dipende dall'approvazione degli altri o dal successo, ma da quanto abbiamo dentro.“

—  Papa Francesco 266° vescovo di Roma e papa della Chiesa cattolica 1936

Omelie, Omelia nella Santa Messa per la benedizione e imposizione delle ceneri http://www.vatican.va/holy_father/francesco/homilies/2014/documents/papa-francesco_20140305_omelia-ceneri_it.html, 5 marzo 2014

Sergej Aleksandrovič Esenin photo
Krzysztof Penderecki photo
Paolo di Tarso photo
Giuda Iscariota photo

„Ho peccato, perché ho tradito sangue innocente.“

—  Giuda Iscariota

da Vangelo di Matteo
Vangelo secondo Matteo

Giuda Iscariota photo

„Sono forse io, Signore?“

—  Giuda Iscariota

da Vangelo di Matteo
Vangelo secondo Matteo

Roberto Vecchioni photo
Hannah Arendt photo
Carlo Maria Martini photo

„Per i piccoli il Vangelo è evidente.“

—  Carlo Maria Martini cardinale e arcivescovo cattolico italiano 1927 - 2012

La donna nel suo popolo

Tommaso apostolo photo

„Mio Signore e mio Dio!“

—  Tommaso apostolo apostolo di Gesù

da Vangelo di Giovanni
Vangelo secondo Giovanni

Piergiorgio Odifreddi photo
Charles Darwin photo
Maria photo

„Non hanno più vino.“

—  Maria madre di Gesù

da Vangelo secondo Giovanni
Vangelo secondo Giovanni

Giuda Iscariota photo
Enzo Bianchi photo
Neil Gaiman photo
Primo Mazzolari photo

„Siamo la novità, anche se portiamo sulle spalle duemila anni di storia. Il Vangelo è la novità.“

—  Primo Mazzolari presbitero, scrittore e partigiano italiano 1890 - 1959

Rivoluzione cristiana

Primo Mazzolari photo

„Nel Vangelo ci sono più miracoli che discorsi.“

—  Primo Mazzolari presbitero, scrittore e partigiano italiano 1890 - 1959

Impegno con Cristo

Mauro Leonardi photo
Hans Urs Von Balthasar photo
Andrea Gallo photo

„Comunque è vero, sono comunista. Non dimentico mai la Bibbia e il Vangelo. E non dimentico mai quello che ha scritto Marx.“

—  Andrea Gallo presbitero italiano 1928 - 2013

Origine: Da Angelicamente Anarchico, Oscar Mondadori, Milano, 2005.

Papa Francesco photo
John Henry Newman photo
Papa Francesco photo
Oliviero Toscani photo

„I libri servono per sedercisi sopra. Saranno venti anni che non ne leggo uno… La mia ignoranza è la mia cultura.“

—  Oliviero Toscani pubblicitario, fotografo 1942

Origine: Citato in Beniamino Placido, Il vangelo secondo Toscani, la Repubblica, 23 gennaio 1994, p. 31.

Renato Zero photo
Filippo apostolo photo

„Vieni e vedi.“

—  Filippo apostolo apostolo di Gesù 5 - 80

da Vangelo di Giovanni
Vangelo secondo Giovanni