Frasi su testamento

Una raccolta di frasi e citazioni sul tema testamento.

Argomenti correlati

Un totale di 146 frasi, il filtro:


Raoul Follereau photo
Benito Mussolini photo

„Libertà di pensiero, di parola e di stampa? Sì, purché regolata e moderata da limiti giusti, chiaramente stabiliti. Senza di che, si avrebbe anarchia e licenza. E ricordatevi, sopra tutto la morale deve avere i suoi diritti.“

—  Benito Mussolini politico, giornalista e dittatore italiano 1883 - 1945

da Testamento politico di Mussolini: Dettato, corretto, siglato da lui il 22 aprile 1945, a cura di Gian Gaetano Cabella, Arti Grafiche Pedanesi, 1972

Benito Mussolini photo

„Il Mondo, me scomparso, avrà bisogno ancora dell'Idea che è stata e sarà la più audace, la più originale e la più mediterranea ed europea delle idee.“

—  Benito Mussolini politico, giornalista e dittatore italiano 1883 - 1945

da Testamento politico di Mussolini: Dettato, corretto, siglato da lui il 22 aprile 1945, a cura di Gian Gaetano Cabella, Arti Grafiche Pedanesi, 1972

Vittorio Messori photo
Robert Brasillach photo
Corrado Formigli photo
Carl Gustav Jung photo
Chiara d'Assisi photo
Abbé Pierre photo
Andrea Appino photo

„[…] la scelta infondo è l'unica cosa | che rende questa vita almeno dignitosa.“

—  Andrea Appino cantautore, chitarrista e produttore discografico italiano 1978

da Il testamento, n. 1
Il testamento

Help us translate English quotes

Discover interesting quotes and translate them.

Start translating
Umberto Veronesi photo
Alda Merini photo
Umberto Eco photo
Fabrizio De André photo

„L'invidia di ieri non è già finita: | stasera vi invidio la vita.“

—  Fabrizio De André cantautore italiano 1940 - 1999

Tito: da Il testamento di Tito, n.° 9

Carlo Maria Martini photo
Margherita Hack photo
Franco Battiato photo

„Peccato che io non sappia volare, | ma le oscure cadute nel buio mi hanno insegnato a risalire.“

—  Franco Battiato musicista, cantautore e regista italiano 1945

da Testamento, n. 2
Apriti Sesamo

Fabrizio De André photo
Natalia Ginzburg photo

„Alcune parole di Cristo le pensiamo sempre, e possiamo essere atei, laici, quello che si vuole, ma fluttuano sempre nel nostro pensiero ugualmente. Ha detto «ama il prossimo come te stesso». Erano parole scritte già nell'Antico Testamento, ma sono divenute il fondamento della rivoluzione cristiana. Sono la chiave di tutto. Sono il contrario di tutte le guerre. Il contrario degli aerei che gettano bombe sulla gente indifesa. Il contrario degli stupri e dell'indifferenza che tanto spesso circonda le donne violentate nelle strade. Si parla tanto di pace, ma che cosa dire, a proposito della pace, oltre a queste semplici parole? Sono l'esatto contrario del modo come oggi siamo e viviamo. Ci pensiamo sempre, trovando estremamente difficile amare noi stessi e amare il prossimo più difficile ancora, o anzi forse completamente impossibile, e tuttavia sentendo che là è la chiave di tutto. Il crocifisso queste parole non le evoca, perché siamo così abituati a vedere quel piccolo segno appeso, e tante volte ci sembra non altro che una parte del muro. Ma se ci avviene di pensare che a dirle è stato Cristo, ci dispiace troppo che debba sparire dal muro quel piccolo segno. Cristo ha detto anche: «Beati coloro che hanno fame e sete di giustizia perché saranno saziati.»“

—  Natalia Ginzburg scrittrice italiana 1916 - 1991

Quando e dove saranno saziati? In cielo, dicono i credenti. Gli altri invece non sanno né quando né dove, ma queste parole fanno, chissà perché, sentire la fame e la sete di giustizia più severe, più ardenti e più forti.

Dante Alighieri photo

„Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit. Etiam egestas wisi a erat. Morbi imperdiet, mauris ac auctor dictum.“