Frasi su cavaliere

Una raccolta di frasi e citazioni sul tema cavaliere.

Argomenti correlati

Un totale di 282 frasi, il filtro:


Saffo photo
Gilbert Keith Chesterton photo
Jorge Valdano photo
Gianni Rodari photo
Alessandro Del Piero photo

„Un cavaliere non lascia mai una Signora.“

—  Alessandro Del Piero calciatore italiano 1974

Origine: Citato in Roberto Perrone, La sfida più difficile di Alex Del Piero https://web.archive.org/web/20160101000000/http://archiviostorico.corriere.it/2005/settembre/01/sfida_piu_difficile_Alex_Del_co_8_050901011.shtml, Corriere della Sera, 1° settembre 2005.

Jerome Klapka Jerome photo
Christopher Paolini photo
Paolo Bonaiuti photo
Leonardo Sciascia photo

„La sicurezza del potere si fonda sull'insicurezza dei cittadini.“

—  Leonardo Sciascia scrittore e saggista italiano 1921 - 1989

da Il cavaliere e la morte

Help us translate English quotes

Discover interesting quotes and translate them.

Start translating
Mauro Calise photo
Richard Wagner photo
Dante Alighieri photo
Bettino Craxi photo
Bernardo di Chiaravalle photo
Andreas Hofer photo

„Noi ci batteremo come cavalieri antichi, e Dio e la nostra Santa Vergine ci daranno la loro benedizione.“

—  Andreas Hofer oste, comandante e patriota tirolese 1767 - 1810

citato in Paolo Gulisano, Andreas Hofer. Il Tirolese che sfidò Napoleone, Ancora, p. 93

Guido Cavalcanti photo
Shunryū Suzuki photo

„Si dice che ci sono quattro tipi di cavalli: eccellenti, buoni, mediocri e cattivi. Il migliore correrà piano o forte, a destra o a sinistra, secondo la volontà del cavaliere, ancor prima di vedere l'ombra della frusta; il secondo miglior cavallo farà tutto bene come il primo, ma un attimo prima che la frusta lo raggiunga; il terzo correrà quando avvertirà dolore sul corpo; il quarto correrà solo dopo che il dolore gli sarà penetrato fin nel midollo delle ossa. Immaginate un po' quanto è difficile per il quarto cavallo imparare a correre! Ascoltando questa storia, quasi tutti vorremmo essere il cavallo migliore. Se non è possibile essere il migliore, vogliamo essere il secondo dopo di lui. È questo, credo, il modo consueto di intendere questa storia e lo Zen. Può darsi che pensiate che, sedendo in zazen, scoprirete se siete tra i migliori cavalli o tra i peggiori. Qui, tuttavia, ci troviamo di fronte a un fraintendimento dello Zen. Se pensate che scopo della pratica zen sia addestrarvi a diventare uno dei cavalli migliori, allora avrete veramente un grosso problema. Ma non è questo il retto intendimento. Se praticate lo Zen nel modo giusto non ha alcuna importanza che voi siate il cavallo migliore o peggiore. Se considerate la misericordia del Buddha, quale pensate sia l'atteggiamento del suo cuore nei confronti dei quattro tipi di cavalli? Egli avrà più simpatia per i peggiori che non per i migliori. Quando siete decisi a praticare lo zazen con la grande mente di Buddha, scoprirete che il cavallo peggiore è quello che vale di più. Proprio nelle vostre imperfezioni troverete la base per la vostra mente ferma, la mente che cerca la via.“

—  Shunryū Suzuki monaco buddhista 1904 - 1971

Origine: Mente Zen, Mente di principiante, pp. 33-34

Christopher Paolini photo
Christopher Paolini photo

„Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit. Etiam egestas wisi a erat. Morbi imperdiet, mauris ac auctor dictum.“

x