Frasi su maggiore

Una raccolta di frasi e citazioni sul tema maggiore, parte, arte, essere.

Un totale di 2001 frasi, il filtro:

Stalin photo

„Lo scrittore è un ingegnere dell'anima umana.“

—  Stalin uomo politico sovietico 1879 - 1953

Origine: Da una dichiarazione durante un meeting dei cinque maggiori scrittori sovietici a casa di Maksim Gor'kij il 26 ottobre 1932, da Stalin: The Court of the Red Tsar, di Simon Sebag Montefiore, p. 85, in Stalin, di Edvard Radzinsky, pp. 259-263, ed in Stalin and the Literary Intelligentsia (1991) di А. Kemp-Welch, Basingstoke and London, pp. 12-31.

Winston Churchill photo

„Quando penso ancora a tutte queste preoccupazioni, ricordo la storia di un uomo che, sul suo letto di morte, disse che tutta la sua vita era stata piena di preoccupazioni, la maggior parte delle quali per cose che mai accaddero.“

—  Winston Churchill politico, storico e giornalista britannico 1874 - 1965

Variante: Quando sono sopraffatto dalle preoccupazioni, ripenso a un uomo che, sul suo letto di morte, disse che tutta la sua vita era stata piena di preoccupazioni, la maggior parte delle quali per cose che mai accaddero.

Hermann Hesse photo
Fernando Pessoa photo
Eminem photo
Adolf Hitler photo
Walter Lippmann photo

„La maggior parte dei fatti contenuti nella coscienza appaiono in parte costruiti.“

—  Walter Lippmann giornalista statunitense 1889 - 1974

L'opinione pubblica

Richard Bach photo
Francesco di Paola photo
Beppe Grillo photo
Cassandra Clare photo
Fëdor Dostoevskij photo
Faustina Kowalska photo

„La maggior parte delle anime che ci sono, sono anime che non credevano che ci fosse l'inferno.“

—  Faustina Kowalska religiosa e santa polacca 1905 - 1938

Diario

Charles Bukowski photo
Porfírio photo

„Poiché colui che ama tutta la natura animata non odierà nessuna classe di esseri innocenti e, quanto maggiore sarà il suo amore per il tutto, tanto più profondamente egli coltiverà la giustizia verso una parte di esso, quella parte a cui è più legato.“

—  Porfírio filosofo e teologo greco antico 233 - 305

Origine: Citato in Henry S. Salt, I diritti degli animali, traduzione di Cinzia Picchioni, in Aa. Vv., Diritti animali, obblighi umani, Gruppo Abele, Torino, 1987, pp. 178-179. ISBN 88-7670-097-8

Charles Bukowski photo
Henri Fréderic Amiel photo
Osamu Tezuka photo
Agatha Christie photo
Socrate photo
Fernando Pessoa photo
Ryszard Kapuściński photo

„Il dramma delle culture, infatti – compresa quella europea –, è consistito in passato nel fatto che i loro primi contatti reciproci sono stati quai sempre appannaggio di gente della peggior risma: predoni, soldataglie, avventurieri, criminali, mercanti di schiavi e via dicendo. Talvolta, ma di rado, capitava anche gente diversa, come missionari in gamba, viaggiatori e studiosi appassionati. Ma il tono, lo standard, il clima fu conferito e creato per secoli dall'internazionale della marmaglia predatrice che non badava certo a conoscere altre culture, a cercare un linguaggio comune o a mostrare rispetto nei loro confronti. Nella maggior parte dei casi si trattava di mercenari rozzi e ottusi, privi di riguardi e di sensibilità, spesso analfabeti, il cui unico interesse consisteva nell'assaltare, razziare, uccidere. Per effetto di queste esperienze le culture, invece di conoscersi a vicenda, diventavano nemiche o, nel migliore dei casi, indifferenti. I loro rappresentanti, a parte i mascalzoni di cui sopra, si tenevano alla larga, si evitavano, si temevano. Questa manipolizzazione dei rapporti interculturali da parte di una classe rozza e ignorante ha determinato la pessima qualità dei rapporti reciproci. Le relazioni interpersonali cominciarono a venir classificate in base al criterio più primitivo: quello del colore della pelle. Il razzismo divenne un'ideologia per definire il posto della gente nell'ordinamento del mondo. Da una parte i Bianchi, dall'altra i Neri: una contrapposizione dove spesso entrambe le parti si sentivano a disagio.“

—  Ryszard Kapuściński, libro Ebano

Ebano

Tom Regan photo
Erich Fromm photo
Primo Levi photo
John Henry Tilden photo

„Venticinque anni in cui ho prescritto farmaci e 33 anni in cui non ne ho prescritti mi hanno fatto arrivare alla conclusione che i farmaci sono inutili e nella maggior parte dei casi dannosi, e questo è per tutti coloro che vogliono conoscere la verità.“

—  John Henry Tilden medico statunitense 1851 - 1940

Origine: Citato in Matt Traverso, La vera causa delle malattie http://www.promiseland.it/2009/02/03/la-vera-causa-delle-malattie/.

Lucio Anneo Seneca photo

„Il maggior ostacolo del vivere è l'attesa, che dipende dal domani ma spreca l'oggi.“

—  Lucio Anneo Seneca filosofo, poeta, politico e drammaturgo romano -4 - 65 a.C.

libro La brevità della vita

Angela Davis photo

„Quando si parla di rivoluzione, la maggior parte della gente pensa alla violenza, senza rendersi conto che il contenuto reale di qualsiasi spinta rivoluzionaria risiede nei principi e negli obiettivi per cui si sta lottando e non nel modo in cui li si raggiunge.
D'altra parte, per come è organizzata la società, per il fatto che la violenza è presente ovunque, devi aspettarti delle esplosioni di violenza. Devi aspettarti cose del genere come reazione… se sei un nero che vive in una comunità di neri per tutta la vita e passeggi ogni giorno per la strada circondato da poliziotti bianchi… Per esempio, quando vivevo a Los Angeles […] venivo continuamente fermata. La polizia non sapeva chi fossi. Ma ero una donna nera con la pettinatura afro e loro pensavano, suppongo, che fossi una "militante."“

—  Angela Davis attivista statunitense 1944

When you talk about revolution, most people think violence, without realizing that the real content of any kind of revolutionary thrust lies in the principles and the goals that you're striving for, not in the way you reach them.
On the other hand, because of the way this society is organized, because of the violence that exists on the surface everywhere, you have to expect that there are going to be such explosions. You have to expect things like that as reactions... if you are a black person and live in the black community all your life and walk out on the street everyday seeing white policemen surrounding you... when I was living in Los Angeles, for instance (long before the situation in L.A. ever occurred) I was constantly stopped. No, the police didn't know who I was. But I was a black women and I had a natural and they, I suppose thought I might be "militant."
Origine: Da un'intervista condotta da Bo Holmström nel 1972, California State Prison, visibile nel documentario The Black Power Mixtape 1967-1975
Origine: Citato in Giulia Siviero, Angela Davis e la violenza di Baltimora http://www.ilpost.it/giuliasiviero/2015/04/29/angela-davis-ci-aiuta-spiegare-la-violenza-baltimora/, IlPost.it, 29 aprile 2015.

Doroteo di Gaza photo
Questa traduzione è in attesa di revisione. È corretto?
Sadhguru Jaggi Vasudev photo
Papa Giovanni Paolo II photo
Papa Giovanni Paolo I photo
José Saramago photo

„Marx ed Engels hanno scritto nella Sacra famiglia: "Se l'uomo è formato dalle circostanze, allora bisogna formare le circostanze umanamente". Niente di più chiaro, niente di più eloquente, niente di più ricco di senso. Non avevo ancora trent'anni quando, per la prima volta, lessi quelle parole. Furono, per così dire, la mia via di Damasco. Capii che mi sarebbe stato impossibile tracciare una rotta per la mia vita al di fuori di quel principio e che solo un socialismo integralmente inteso (dunque, il comunismo) avrebbe potuto soddisfare i miei aneliti di giustizia sociale. Molti anni più tardi, in una intervista con Bernard Pivot, che voleva sapere perché continuassi a essere comunista dopo gli errori, i disastri e i crimini del sistema sovietico, risposi che, essendo un comunista "ormonale", mi era impossibile avere delle idee diverse: gli ormoni avevano deciso. La spiegazione è più seria di quanto sembri: e forse si capisce meglio se dico che, in qualche modo, ha un equivalente nel "non possumus" biblico. Recentemente, suscitando lo scandalo di certi compagni dediti alla più canonica ortodossia, ho osato scrivere che il socialismo – e a maggior ragione il comunismo – è uno stato dello spirito. Continuo a pensarlo. E la realtà si incarica giorno dopo giorno di darmi ragione.“

—  José Saramago scrittore, critico letterario e poeta portoghese 1922 - 2010

da Comunista a chi?, numero speciale de Il Manifesto, 17 dicembre 2009

Erich Honecker photo
Albert Einstein photo
Tascio Cecilio Cipriano photo
Oscar Wilde photo
Primo Levi photo
Fernando Pessoa photo
Dante Alighieri photo

„Nessun maggior dolore
Che ricordarsi del tempo felice
Nella miseria.“

—  Dante Alighieri, libro Inferno

The Divine Comedy (c. 1308–1321), Inferno

Hermann Hesse photo

„Gran parte dei nostri sogni li viviamo con assai maggiore intensità della nostra esistenza da svegli.“

—  Hermann Hesse scrittore, poeta e aforista tedesco 1877 - 1962

Origine: Aforismi, p. 45

Questa traduzione è in attesa di revisione. È corretto?
Winston Churchill photo
J. K. Rowling photo
Platone photo
Johann Wolfgang von Goethe photo
Lucy Maud Montgomery photo

„Più una cosa è difficile da ottenere, maggiore è la soddisfazione che provi quando ce la fai.“

—  Lucy Maud Montgomery scrittrice canadese 1874 - 1942

Anna dai Capelli Rossi

Umberto Eco photo
Albert Einstein photo
Questa traduzione è in attesa di revisione. È corretto?
Robert Toru Kiyosaki photo
Jean Jacques Rousseau photo
Kurt Cobain photo
Andrzej Sapkowski photo
Julius Evola photo
Citát „La maggior parte della gente è altra gente. Le loro idee sono opinioni altrui, la loro vita un'imitazione, le loro passioni una citazione.“
Oscar Wilde photo
Fulton J. Sheen photo
Almudena Grandes photo
Johann Wolfgang von Goethe photo
Ernest Hemingway photo
Questa traduzione è in attesa di revisione. È corretto?
Stephen Covey photo
Isaac Asimov photo
Eihei Dōgen photo
Alfonso Maria de' Liguori photo
Tommaso Moro photo
Marc Monnier photo
Oscar Wilde photo

„La maggior parte di noi vive sguazzando nelle fogne, solo che alcuni lo fanno guardando le stelle.“

—  Oscar Wilde poeta, aforista e scrittore irlandese 1854 - 1900

Aforismi

Vittorio Imbriani photo
Arthur Schopenhauer photo
Erich Maria Remarque photo
Charles Bukowski photo
Charles Bukowski photo
Charles Bukowski photo
Rick Riordan photo

„Un mezzosangue degli dei maggiori compirà sedici anni, seppur fra guai e dolori.“

—  Rick Riordan scrittore statunitense 1964

libro Percy Jackson e gli Dei dell'Olimpo - 5. Lo scontro finale

Noam Chomsky photo
Marguerite Yourcenar photo
Bob Marley photo
Questa traduzione è in attesa di revisione. È corretto?
Beatrix Potter photo
Primo Levi photo
Sri Jawaharlal Nehru photo
Ernest Hemingway photo
Frank Zappa photo

„La religione è uno dei maggiori ostacoli che dobbiamo affrontare nel mondo d'oggi.“

—  Frank Zappa chitarrista, compositore e arrangiatore statunitense 1940 - 1993

citato in Frank Zappa. For president!

Marcel Proust photo
José Mujica photo
Arthur Schopenhauer photo

„Nessun essere, eccetto l'uomo, si stupisce della propria esistenza; per tutti gli animali essa è una cosa che si intuisce per se stessa, nessuno vi fa caso. Nella pacatezza dello sguardo degli animali parla ancora la saggezza della natura; perché in essi la volontà e l'intelletto non si sono ancora distaccati abbastanza l'uno dall'altro per potersi, al loro reincontrarsi, stupirsi l'uno dell'altra. Così qui l'intero fenomeno aderisce ancora strettamente al tronco della natura, dal quale è germogliato, ed è partecipe dell'inconsapevole onniscienza della grande Madre. Solo dopo che l'intima essenza della natura (la volontà di vivere nella sua oggettivazione) s'è elevata attraverso i due regni degli esseri incoscienti e poi, dopo essere passata, vigorosa ed esultante, attraverso la serie lunga e vasta degli animali, è giunta infine, con la comparsa della ragione, cioè nell'uomo, per la prima volta alla riflessione: allora essa si stupisce delle sue proprie opere e si chiede che cosa essa sia. La sua meraviglia, però, è tanto più seria, in quanto essa si trova qui per la prima volta coscientemente di fronte alla morte, e, accanto alla caducità di ogni esistenza, le si rivela anche, con maggiore o minore consapevolezza, la vanità di ogni aspirazione. Con questa riflessione e con questo stupore nasce allora, unicamente nell'uomo, il bisogno di una metafisica: egli è dunque un animal metaphysicum.“

—  Arthur Schopenhauer, libro Il mondo come volontà e rappresentazione

Il mondo come volontà e rappresentazione
Origine: Citato in Umberto Antonio Padovani, Andrea Mario Moschetti, Grande antologia filosofica, Marzorati, Milano, 1971.

Snježana Kordić photo
Jostein Gaarder photo
Wisława Szymborska photo

„Coerente è la cipolla, | riuscita è la cipolla. | Nell'una ecco sta l'altra, | nella maggiore la minore, | nella seguente la successiva, | cioè la terza e la quarta. | Una centripeta fuga. | Un'eco in coro composta.“

—  Wisława Szymborska poetessa e saggista polacca 1923 - 2012

Origine: Da La cipolla; in Grande numero. Testo polacco a fronte, a cura di P. Marchesani, Libri Scheiwiller, 2009, p. 9 https://books.google.it/books?id=ApAGGU8u5CcC&pg=PT9. ISBN 8876445870

Federico Caffè photo
Papa Giovanni XXIII photo
Ernest Hemingway photo