Frasi su giunta

Una raccolta di frasi e citazioni sul tema giunta.

Argomenti correlati

Un totale di 446 frasi, il filtro:


Rancore (rapper) photo
Giulio Andreotti photo
Anassagora photo
Karel Čapek photo
Al Pacino photo
Arthur Schopenhauer photo

„Nessun essere, eccetto l'uomo, si stupisce della propria esistenza; per tutti gli animali essa è una cosa che si intuisce per se stessa, nessuno vi fa caso. Nella pacatezza dello sguardo degli animali parla ancora la saggezza della natura; perché in essi la volontà e l'intelletto non si sono ancora distaccati abbastanza l'uno dall'altro per potersi, al loro reincontrarsi, stupirsi l'uno dell'altra. Così qui l'intero fenomeno aderisce ancora strettamente al tronco della natura, dal quale è germogliato, ed è partecipe dell'inconsapevole onniscienza della grande Madre. Solo dopo che l'intima essenza della natura (la volontà di vivere nella sua oggettivazione) s'è elevata attraverso i due regni degli esseri incoscienti e poi, dopo essere passata, vigorosa ed esultante, attraverso la serie lunga e vasta degli animali, è giunta infine, con la comparsa della ragione, cioè nell'uomo, per la prima volta alla riflessione: allora essa si stupisce delle sue proprie opere e si chiede che cosa essa sia. La sua meraviglia, però, è tanto più seria, in quanto essa si trova qui per la prima volta coscientemente di fronte alla morte, e, accanto alla caducità di ogni esistenza, le si rivela anche, con maggiore o minore consapevolezza, la vanità di ogni aspirazione. Con questa riflessione e con questo stupore nasce allora, unicamente nell'uomo, il bisogno di una metafisica: egli è dunque un animal metaphysicum.“

—  Arthur Schopenhauer, libro Il mondo come volontà e rappresentazione

Il mondo come volontà e rappresentazione
Origine: Citato in Umberto Antonio Padovani, Andrea Mario Moschetti, Grande antologia filosofica, Marzorati, Milano, 1971.

Giovanni Pascoli photo
Patrice Lumumba photo

Help us translate English quotes

Discover interesting quotes and translate them.

Start translating
Roland Barthes photo
Friedrich Nietzsche photo
Citát „Io ho quel che ho donato perché nella vita ho sempre amato.“
Gabriele d'Annunzio photo

„Io ho quel che ho donato perché nella vita ho sempre amato.“

—  Gabriele d'Annunzio scrittore, poeta e drammaturgo italiano 1863 - 1938

Origine: Motto inciso sull'ingresso del Vittoriale; citato anche in Vitaliano Brancati, Paolo il caldo.
Origine: 25 agosto 1922, da Siamo spiriti azzurri e stelle: diario inedito (17-27 agosto 1922), Giunti, 1995.

Dante Alighieri photo
Gesù photo
Sigmund Freud photo
Epicuro photo
Michail Bakunin photo

„Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit. Etiam egestas wisi a erat. Morbi imperdiet, mauris ac auctor dictum.“